Arriva il 730 precompilato ma attenzione ai dati che sono contenuti

By | 31/03/2016
(Visite Totali 4 ---- Visite Oggi 1 )

Il fisco vorrebbe, nelle intenzioni, semplificare la nostra vita attraverso la precompilazione della dichiarazione dei redditi 730 e forse è anche riuscito nell’intento, in molti casi ma dobbiamo stare all’erta, non fidarsi ciecamente dei dati contenuti in tali dichiarazioni, potrebbero essere errati o parziali.

In particolare se sono intervenute variazioni nel corso dello scorso anno ad esempio, la vendita di un terreno per il quale il godimento va considerato conseguentemente per periodi proporzionali al possesso, occorre controllare che nel 730 precompilato il periodo di possesso risulti correttamente. Quest’anno esordisce il riquadro dei dati delle spese sanitarie. Intanto, essendo una cosa nuova, è possibile che non funzioni come si deve, secondariamente, non vi troveremo le spese di parafarmacie, ottici e farmaci da banco acquistati senza l’utilizzo della tessera sanitaria o presso punti non convenzionati.

Occorrerà integrare questi dati che non saranno presenti sul modello. Quindi, attenti alle carenze e agli errori nel 730 precompilato, rischiamo di pagare più del dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *