Enervit, i numeri del 2016. Dividendo 2017 di 0,08 euro

By | 19/03/2017
(Visite Totali 8 ---- Visite Oggi 1 )

Il dividendo verrebbe posto in pagamento a partire dal 24 maggio, con data stacco il 22 maggio e record date (ossia data di legittimazione al pagamento del dividendo) il 23 maggio. “Sono particolarmente orgoglioso di presentare oggi agli azionisti una società radicalmente diversa dal passato: più trasparente, snella, concentrata, efficace, efficiente e dalla solida struttura patrimoniale. Leonardo si trova ora nelle migliori condizioni per affrontare le prossime sfide di crescita e sviluppo e per operare da protagonista nel mercato globale con le proprie tecnologie e soluzioni all’avanguardia”, ha detto Mauro Moretti, amministratore delegato e direttore generale di Leonardo.

Leonardo(IT0003856405) ha comunicato oggi di aver chiuso l’esercizio 2016 con un utile netto di 507 milioni di euro, in calo di 20 milioni per effetto di un minore apporto delle operazioni straordinarie rispetto al 2015. Variazione positiva anche per l’utile netto che è salito a 505 milioni di euro, rispetto ai 487 milioni del 2015. Era da sei anni che Leonardo non remunerava gli azionisti.

Per quanto concerne il capitolo ordini, a fine 2016 il portafoglio ordini di Leonardo ammontava a 34,8 miliardi di euro, in scia ad acquisizioni di ordini per circa 19,95 miliardi di euro nel corso dell’intero 2016.

Per quello che riguarda i conti 2016, Leonardo ha mandato in archivio l’esercizio con ricavi in flessione dell’8% ba quota 12 miliardi di euro (rispetto ai 13 miliardi ottenuti l’anno precedente) e un Margine Operativo Lordo in progressione del 4% a quota 1,25 miliardi di euro (da 1,21 miliardi di euro).

In particolare Leonardo prevede per il 2017: una fase di stabilizzazione e consolidamento dei ricavi su livelli comparabili con il 2016, anche per effetto della focalizzazione sul core business, che, volta a garantire livelli adeguati di redditività e di generazione di cassa, ha portato alla revisione del perimetro di attività; una ulteriore crescita della redditività, supportata dalle iniziative di efficientamento e dal progressivo miglioramento della performance operativa delle divisioni dell’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza e dell’Aeronautica, il tutto sostenuto dalla solida profittabilità degli Elicotteri; una conferma di generazione di cassa già manifestata nel 2016, guidata dalla migliore redditività, da una attenta gestione del capitale circolante e dalla costante selettività degli investimenti. In questo momento la quotazione Leonardo sta segnando un balzo del 2,97% contro un Ftse Mib che avanza dello 0,7%.