La BCE si impegna per combattere la deflazione

By | 04/04/2016
(Visite Totali 1 ---- Visite Oggi 1 )

La BCE appoggerà le banche per combattere la deflazione e finanziare le imprese per dare una nuova boccata di ossigeno all’economia reale. Il suo intervento, col Quantitative Easing (Qe) ha consentito una boccata di ossigeno a tutti i componenti della Comunità. I problemi erano stati già avvertiti dall’Europa e anche l’Italia ha saputo reagire alla crisi mettendo in atto riforme molto importanti, dalla scuola al lavoro, che hanno dato risultati positivi e hanno dimostrato di essere sulla strada giusta.

Come la BCE combatte la Deflazione

L’Italia è passata da un Pil negativo ad uno positivo, segnando un buon + 0,8, segno che la spinta di Bruxelles è stata fondamentale. Per combattere la deflazione la Bce ha dichiarato che finanzierà le banche per aiutare le imprese, unica soluzione per raggiungere l’obiettivo, ovvero quello di permettere alle imprese di non affondare e di rialzarsi. Infatti, la BCE è certa che, in seguito al calo del petrolio e al conseguente innalzamento della deflazione, solo un finanziamento alle banche a tasso negativo può consentire di raggiungere l’obiettivo.

Il piano della BCE è senza dubbio più concreto e obiettivo del piano Junker, mirato anch’esso al finanziamento alle imprese, ma che a confronto è davvero poca cosa. Grazie anche ad internet, le decisioni arrivano in maniera più veloce, per non restare indietro e seguire le strategie della ripresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *