Renzi afferma che astensione su Referendum Trivelle è sacrosanta e legittima

By | 04/04/2016
(Visite Totali 6 ---- Visite Oggi 1 )

Nel corso della direzione nazionale del suo partito, il premier e segretario del Pd Matteo Renzi ha affermato che il Pd non proporrà alcuna “abiura o scomunica” per chi sosterrà il sì al referendum trivelle del 17 aprile per lo stop delle concessioni alle piattaforme offshore, ma invece decide di astenersi dal voto. Il premier ha specificato che il governo ha cercato in tutti i modi di venire incontro alle Regioni e di aver voluto evitare il referendum, ma purtroppo a nulla sono valsi gli sforzi.

Referendum Trivelle

Il referendum trivelle servirà a chiarire la questione e chiede lo stop delle concessioni esistenti per lo sfruttamento di giacimenti di gas e petrolio entro 12 miglia dalla costa. Il premier ha anche affermato che la vera questione non è sulla politica energetica del governo, ma sulle piattaforme e sul termine delle concessioni. Ecco un passaggio dell’intervento di Renzi: “Nessuna abiura o scomunica su chi avrà altre posizioni.

Chi oggi è favorevole a che si blocchino le concessioni voterà sì, chi non è favorevole ha tutto il diritto di non andare a votare sperando che il quorum non si raggiunga. La pozione dell’astensione al referendum Trivelle è una posizione sacrosanta e legittima”. Ultimamente la minoranza di sinistra aveva contestato la posizione astensionista ufficiale del Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *