Bimbo di due anni muore dopo febbre e convulsioni a Pavia: l’ipotesi di una leucemia fulminante

È morto dopo tre giorni di febbre e convulsioni, senza che i medici, forse chiamati troppo tardi, abbiano potuto fare qualcosa per salvarlo. La vittima è un bambino di soli due anni residente a Mortara, nel Pavese, con la sua famiglia.

Come riportato dal quotidiano “La Provincia pavese”, che ha dato la notizia, il bambino da tre giorni accusava febbre alta e convulsioni. I genitori credevano che si trattasse di normale influenza e hanno dunque cercato di curare in casa il bimbo.

Solo dopo aver visto che la situazione non migliorava hanno chiamato il 118: quando i soccorritori sono intervenuti, però, le condizioni del bimbo erano già critiche. Il piccolo è stato trasferito d’urgenza al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia, dove i medici non sono riusciti purtroppo a salvargli la vita.

Sul caso indaga adesso la procura di Pavia, che ha aperto un’inchiesta per cercare di capire cosa sia accaduto. Stando ai primi accertamenti dei carabinieri, il bimbo non presentava segni di violenza: la causa della morte sarebbe stato dunque il malanno che lo ha improvvisamente colpito. Una delle prime ipotesi sulla tipologia di questo malanno è che si sia trattata di una forma fulminante di leucemia: sarà adesso l’autopsia a chiarire le cause di quella che rimane in ogni caso una tragedia per la famiglia e tutti i conoscenti del bimbo.

(Visite Totali 43 ---- Visite Oggi 1 )