Il capo della polizia Pansa sostiene che il terrorismo è una minaccia drammatica

By | 04/04/2016
(Visite Totali 5 ---- Visite Oggi 1 )

Il capo della Polizia, Alessandro Pansa, nel corso di un intervento all’inaugurazione dell’anno accademico della Scuola superiore della Polizia di Stato a cui era presente anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto senza mezzi termini che oggi la minaccia più drammatica è quella del terrorismo fondamentalista, la cui matrice è tutta esterna al nostro Paese.

Secondo Pansa, la lotta al terrorismo obbliga quasi al confronto con una cultura della Cooperazione di polizia e dello scambio di informazioni che in altri paesi è più scarso del nostro. Pansa ha detto che nel 2015 in Italia sono state realizzate in tutto 3.989 giornate di addestramento anti terrorismo: di queste giornate hanno tratto vantaggio ben 62.198 dei nostri operatori.

Capo della Polizia, Alessandro Pansa

Inoltre, il capo della polizia ha ribadito che il Dipartimento si è impegnato per portare avanti la formazione di uomini e delle donne sul fronte antiterrorismo, e lo ha fatto impiegando quasi 4mila giornate di addestramento per oltre 62 mila operatori in tutta Italia. Infine, Pansa ha assicurato che, nel corso dell’anno, sarà portato a termine il programma triennale di rinnovamento del 100% dei giubbetti antiproiettile in uso agli operatori. Tra le novità introdotte vi sono nuove armi per le unità operative antiterrorismo, per i Nocs e per i tiratori scelti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *