Tragedia a Carrara, due operai dispersi dopo una frana nella cava

By | 14/04/2016
(Visite Totali 6 ---- Visite Oggi 1 )

Sono minime le speranze di ritrovare vivi, sotto le macerie, due operai che nel primo pomeriggio – nel bacino Gioia, una piccola cava nei pressi di Carrara, sono stati travolti da una frana che li ha sorpresi mentre mettevano in sicurezza la zona. Si chiamano Federico Benedetti, 46 anni, e Roberto Ricci Antonioli, 55 anni, i due uomini dispersi: le ricerche continueranno durante tutta la notte, ma la disperazione è tanta.

Il pomeriggio è stato semplicemente scioccante: oltre ai due poveri operai, un terzo uomo è stato tratto in salvo dopo essere rimasto in sospeso nel vuoto per diverso tempo, salvato dall’imbracatura. Il direttore dei lavori, sotto shock, è stato colto da infarto e prontamente ricoverato: al momento non sarebbe in pericolo di vita. La frana ha fatto cadere dalla montagna circa duemila tonnellate di marmo e detriti. Una tragedia assurda che ha scatenato la rabbia della Cgil di Massa e Carrara che, tramite le parole del segretario Gozzani, ha espresso tutto il suo cordoglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *