Voleva uccidere Papa Francesco durante la messa: “Attentato in stile Isis”

By | 05/04/2017
(Visite Totali 4 ---- Visite Oggi 1 )

Santos Colon, il 15enne accusato di aver tentato di organizzare l’assassinio di Papa Francesco durante la sua visita nel 2015 a Philadelphia, si è dichiarato colpevole e ora dovrà scontare una condanna fino a 15 anni di reclusione. Colon, che oggi ha 17 anni, è stato giudicato come un adulto dalla corte federale di Camden. Davanti alla corte, ha ammesso di aver costruito un piano per assassinare il pontefice in un attentato ispirato ai metodi dell’Isis.

Come ricostruiscono i media locali, fra il giugno e l’agosto 2015 Colon ha cercato di assumere un cecchino per sparare al papa durante la messa all’aperto e provato a organizzare una serie di esplosioni nelle vicinanze.

Per portare a termine la sua “missione”, Colon si è messo in contatto con quello che pensava essere un assassino su commissione ma che in realtà altri non era che un agente Fbi sotto copertura, fornendogli istruzioni su come comprare materiale esplosivo.

Il ragazzo era stato arrestato dai federali con l’accusa di aver fornito “supporto materiale e risorse, compresi servizi e personale, a un terrorista, nella consapevolezza che quel supporto materiale sarebbe stato usato per preparare e portare a termine l’omicidio di una personalità straniera”.