Marco Dalla Pozza morto in un tragico incidente sul lavoro

By | 05/04/2017
(Visite Totali 14 ---- Visite Oggi 1 )

Ha sganciato uno dei fermi del camion ed è stato travolto da un carico di ferro di diversi quintali. Così, secondo una prima ricostruzione, è morto Marco Dalla Pozza, autista di 51 anni, residente a San Martino di Lupari (Padova).

A colpirlo, causandogli pesanti traumi da schiacciamento sopratutto all’altezza di bacino e addome, alcune traverse di metallo lunghe circa 6 metri. Sarebbero state caricate a fasci sul mezzo pesante. L’incidente poco prima delle 17 di martedì, alla Nuova Edilfer srl, ditta con sede a Maerne di Martellago (Venezia), che si occupa di commercio di prodotti siderurgici.

I SOCCORSI

L’allarme è stato immediato: l’uomo all’inizio per un paio di minuti avrebbe perso i sensi, venendo soccorso prima da alcuni dipendenti della ditta e alcuni lavoratori delle aziende vicine: “E’ stato liberato dai tubi – racconta uno di loro – sono intervenuti subito”. La palla poi è passata al personale sanitario. Intervenuto con ambulanza e automedica. L’autista è stato stabilizzato e poi è stato caricato in ambulanza alla volta dell’ospedale dell’Angelo. Troppo gravi i traumi riportati, dopo alcune ore è sopravvenuto purtroppo il decesso.

INDAGINI IN CORSO

Secondo una prima ricostruzione dell’episodio, l’autista, lavoratore esterno alla ditta, si stava occupando in quel momento delle operazioni di scarico. Qualcosa però è andato storto e dal camion si è staccato un fascio di traverse in metallo che ha parzialmente travolto l’autista. Possibile che sia stato lui stesso a staccare una delle cinghie provocando lo sbilanciamento e la caduta del carico. Ma le indagini sono ancora in corso. Avrebbe riportato anche un trauma cranico nella caduta, battendo la testa su uno spigolo e perdendo sangue. Sul luogo dell’incidente si sono portati anche i vigili del fuoco e i carabinieri, seguiti dagli operatori dello Spisal che si stanno occupando della ricostruzione dell’esatta dinamica dell’incidente.