E’ ancora la corruzione a prendersi i titoli principali dei quotidiani nazionali in edicola domani. A Lodi, infatti, è stato arrestato il sindaco, Simone Uggetti, con l’accusa di turbativa d’asta. Il politico, esponente del Partito Democratico, avrebbe modificato un appalto per le piscine pubbliche scoperte del comune lombardo in modo da favorire la società “amica” Sporting Lodi.Uggetti, 42 anni, ha alle spalle una lunga carriera politica a Lodi: è stato consigliere comunale e più volte assessore (anche all’Urbanistica), prima della vittoria nel giugno 2013 al ballottaggio, con quasi il 54% dei voti. Il sindaco ha rilasciato solo una dichiarazione: “Ho agito sempre per il bene della città, ed anche in questo caso l’ho fatto”. E’ stato arrestato anche Cristiano Marini, consigliere della “Sporting Lodi”.

(Visite Totali 32 ---- Visite Oggi 1 )

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.