Psicosi meningite, il Ministero della salute: “Nessun emergenza, basta con l’allarmismo”

By | 05/01/2017
(Visite Totali 3 ---- Visite Oggi 1 )

E’ psicosi meningite in mezza Italia: dopo il bimbo di 4 anni morto in Toscana (non era vaccinato), e la segnalazione di diversi altri casi sparsi nella Penisola (per fortuna senza conseguenze letali), il Ministero della Salute ha convocato una riunione con diverse componenti (tra cui la Regione Toscana e l’Istituto superiore di sanità). Il risultato? Non c’è alcuna emergenza.

Il Ministero ha tenuto a precisare che la casistica è ancora nella norma e che gli allarmismi di questi giorni sono ingiustificati. Pronti soccorsi e pediatri, d’altronde, sono letteralmente presi d’assalto alle prime linee di febbre, e, come sottolineato dal segretario provinciale della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) Napoli, Antonio D’Avino “alcuni genitori che prima rifiutavano anche vaccini obbligatori come quello del morbillo ora richiedono quello per la meningite“. Una corsa al farmaco ingiustificata: il consiglio è semplicemente quello di seguire il calendario dei vaccini e confrontarsi col proprio pediatra su modalità e tempi di somministro di quelli opzionali.