Cyberspionaggio ai danni di Renzi, Draghi, Monti e tanti altri: arrestate due persone

By | 10/01/2017
(Visite Totali 1 ---- Visite Oggi 1 )

Sono Giulio Occhionero, di 45 anni, e la sorella Francesca Maria gli arrestati nell’ambita di un’inchiesta che ha fatto scoprire un’incredibile rete di cyberspionaggio in cui sono cadute le più alte cariche dello Stato.

Dalla politica al mondo dell’economia, passando per vescovi, manager e tanto altro: i due hanno sottratto dati a circa 17mila obiettivi dal 2011 al 2016, grazie alla classica tecnica del “phishing“. Installando un malware negli apparecchi informatici delle vittime (spesso tramite mail) i due fratelli sono riusciti ad accedere a tutti i documenti privati contenuti in quei dispositivi. In quasi 2000 casi hanno bucato account di posta elettronica (come nel caso di Matteo Renzi). Tra i nomi più illustri degli “spiati” figurano anche Mario Draghi e l’ex Presidente del Consiglio Mario Monti.

La magistratura dovrà ora capire chi c’è dietro i due, anche se i sospetti portano a logge massoniche come la P4.