Donna uccisa in casa a Milano, marito confessa nella notte

By | 16/01/2017
(Visite Totali 6 ---- Visite Oggi 1 )

Si conosce già il nome dell’assassino di Rosanna Belvisi, la donna trovata morta in casa ieri pomeriggio in un lago di sangue: è il marito, Luigi Messina, che ha confessato alle 4 del mattino al termine di un interrogatorio incalzante che, man mano, faceva emergere sempre più contraddizioni.

Messina ha dichiarato di aver ucciso la moglie dopo una lite per gelosia, dovuta alla relazione dell’uomo con una donna da cui ha avuto anche un figlio 3 anni fa. L’assassino ha raccontato di essersi prima difeso dal lancio di un ferro da stiro, poi l’ha colpita con 23 coltellate. Ha poi cercato di costruirsi un alibi, scendendo in strada, giocando alle slot machines e facendo la spesa.

La messinscena non ha però retto, la polizia ha trovato anche l’arma del delitto e i vestiti sporchi di sangue. Venti anni fa ci fu un episodio analogo: Messina dichiarò di aver trovato la porta di casa aperta e la donna colpita da una coltellata alle spalle. Non ci fu denuncia, la Belvisi se la cavò con 10 giorni di prognosi e il caso non ebbe ulteriori strascichi.