Vaccini: radiato un medico anche a Milano, aveva firmato lettera No Vax

By | 25/05/2017
(Visite Totali 33 ---- Visite Oggi 1 )

Dario Miedico, il camice bianco ‘processato’ sabato scorsodall’Ordine dei medici di Milano per le posizioni critiche espresse verso le vaccinazioni, è stato radiato.

Nella lettera aperta si legge, tra l’altro, che “dopo un’osservazione minuziosa e prolungata nel tempo di bambini vaccinati e non vaccinati, questi ultimi appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle prime vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari”.

Miedico era stato anche uno dei firmatari di una lettera che esprimeva perplessità sulle vaccinazioni pediatriche. Io non sono assolutamente contro i vaccini, sono però fermamente contrario all’obbligo vaccinale, da cui emergono tutti i danni che ho visto in questi anni. L’Ordine aveva aperto un’istruttoria nei confronti di Miedico anche a seguito della sua partecipazione, lo scorso dicembre, a un convegno “contro l’obbligo vaccinale”: la tesi del professionista lombardo è che i vaccini portino dei benefici ma anche notevoli rischi, che andrebbero chiaramente comunicati alla popolazione. “Oggi colpiscono me, con cose che non esistono, per mettere paura ai tanti medici perplessi su questo tema”, ha dichiarato Miedico all’agenzia di stampa Agi. “Una violenza inaudita contro la quale presentiamo un esposto alla Procura della Repubblica di Milano, chiedendo di aprire una indagine nei confronti dell’Ordine dei medici di Milano allo scopo di verificare se la radiazione di Miedico possa configurare le fattispecie di violenza privata e abuso di atti d’ufficio” conclude l’associazione. “Ma sarebbe stupido essere contro i vaccini a prescindere, hanno avuto un ruolo importante e ce l’hanno ancora, perlomeno in certi paesi”. L’Ordine dei Medici di Milano, contattato, preferisce al momento non rilasciare dichiarazioni ufficiali. “Farò sicuramente ricordo, ma non farò solo quello – ha spiegato Miedico -“. Anche se speravo che l’Ordine avesse coraggio, mi è stato consentito di parlare per un’ora e mezza spiegando le mie posizioni, affermazioni sui vaccini che peraltro faccio da 40 anni. Oggi invece vengo radiato.

Il medico radiato ha fatto sapere che presenterà ricorso per “far ritirare il procedimento”, pur aspettando “le motivazioniperché non ho ancora ricevuto alcuna indicazione in merito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *