Lione – Roma RojadirectaStreaming

By | 09/03/2017
(Visite Totali 11 ---- Visite Oggi 1 )

C’è bisogno di lui. Non è un caso che la Roma si sia smarrita appena Radja Nainggolan ha abbassato inevitabilmente il livello delle sue prestazioni. Dopo la splendida prestazione (e i due gol) contro l’Inter, non è un caso che la squadra giallorossa abbia poi perso due partite nelle quali il centrocampista belga non è riuscito ad andare a segno come aveva fatto spesso nelle ultime settimane, risolvendo partite che per la squadra di Spal-letti si erano messe male. Ora che la Roma deve ripartire e cerca di farlo a Lione, per proseguire il cammino in Europa, c’è ancora bisogno di lui.

Nainggolan ha qualche acciacco, da qualche partita scende in campo in non perfette condizioni fìsiche. Ma non si è mai tirato indietro. Non lo farà neanche stasera, i problemi muscolari che si porta dietro non lo fermeranno. Radja non ha mai cercato alibi. E ora vuole aiutare la Roma a scavallare la piccola crisi: «Le critiche quando non si vince sono normali, ma abbiamo perso solo due partite, non abbiamo buttato via tutto. In Coppa Italia possiamo rimontare nella gara di ritorno e siamo sempre secondi in classifica, siamo ancora in corsa per tutto, basta vedere le classifiche. Le sconfìtte ci hanno fatto male, ora tocca a noi dimostrare che possiamo fare meglio delle ultime due partite».

NON MI FERMO. Torna a parlare davanti ai giornalisti dopo quel video che ha fatto molto discutere. Eppure da quel giorno è migliorata la sua capacità realizzativa, quasi gli abbia trasmesso una carica in più. A Nainggolan ora stanno a cuore le sorti della Roma, è convinto che questa possa ancora essere la stagione della sua squadra: «Noi giocatori lavoriamo per dare sempre il massimo in campo, io sono sempre stato così. Voglio giocare sempre, come del resto tutti i miei compagni. A volte si rende di meno, ma può essere anche normale. Mi sento pronto per giocare tutte le partite. Poi bisogna vedere quali sono i risultati e il rendimento in c am po, non si parla mai prima».

LA CONFERMA. Il suo futuro lo vorrebbe colorare ancora di giallorosso, lui la sua scelta l’ha fatta, da tempo. L’ha già messa in pratica una prima volta, quando ha deciso di restare rifiutando la possibilità di andare a guadagnare di più in Inghilterra. Nainggolan aveva ricevuto una promessa alla fine della scorsa stagione, un adeguamento che finora è stato sempre procrastinato. Il centrocampista è sempre in attesa di una chiamata da parte della società, a dicembre disse che si asp etta ch e le p rom e sse fatte vengano rispettate. Da allora non è cambiato niente, ma Radja ha mantenuto la stessa idea, vuole restare alla Roma, a n che se non vorrebbe p e rdere Spalletti, l’allenatore che ha creduto in lui e lo ha aiutato a diventare tra i più forti centrocampisti d’Europa. Nainggolan ieri non si è sbilanciato sul suo futuro: «E’ appena passato metà campionato e si parla di mercato… Penso a fare bene, poi si vedrà. Sono felice alla Roma e mi piace stare qui, Sono felice di giocare per questa società. Tutto il resto lo vedremo più avanti».

L’appuntamento non è ancora stato fissato, i dirigenti hanno rinviato ancora, perchè in questo m o mento sono concentrati sul nuovo stadio. Ma da parte della Roma c’è la volontà di accontentare il giocatore con l’adeguamento dell’ingaggio, attraverso lo sfruttamento dei diritti di im magine. Il belga è d isposto ad a sp e tta re ancora, fino alla fine della stagione, ma quell’adeguamento se lo aspetta. La sua volontà sarà determinante, ma la sua quotazione è destinata a crescere ancora da qui alla fine della stagione. Di fronte a un’offerta irrinunciabile sap ran n o resistere Nainggolan e la Roma?

DIRETTA STREAMING SERIE A, CHAMPIONS LEAGUE, EUROPA LEAGUE, TIM CUP E SERIE B SU ROJADIRECTA:

ROJADIRECTA  permette di guardare la Serie A in diretta Streaming Live e anche Champions League, Serie B e Tim Cup semplicemente seguendo le istruzioni potrai guardare le partite della tua squadre preferita in Diretta Streaming Live su Pc, Smartphone o Tablet.

PARTITE IN DIRETTA STREAMING GRATIS: Se stai cercando un metodo per guardare le partite in diretta streaming gratis non ci solo tantissimi servizi legali in Italia che offrono questo.

LIONE – ROMA GRATIS ROJADIRECTA DOVE VEDERE IN CHIARO?  – Per vedere la partita Lione – Roma  basta cercare su Google la parola chiave Streaming Gratis ci saranno molti siti che vi spiegheranno come seguire la Diretta Live Tv, anche Smartphone e Tablet. Lo Streaming Gratis si può vedere con molte piattaforme, sia Android che iOS.

Come  e dove vedere la partita si potrà in diretta vedere in tv e in streaming a pagamento sulle piattaforme di Sky Sport e Mediaset Premium. Su Sky Sport la partita si vedrà sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1, mentre su Mediaset Premium sul canale Premium Sport. In streaming, potranno guardare Lione – Roma gli abbonati alle rispettive piattaforme che hanno attivato i servizi Sky Go e Premium Play. I più fortuna potranno seguire la gara su Rojadirecta.

Lione – Roma DIRETTA TV La partita Lione – Roma, ma sia Sky sia Mediaset Premium inizieranno il loro collegamento, con un ampio prepartita.

Su Sky si potrà vedere  Lione – Roma sui canali Sky Sport 1 HD (canale 201), Sky Calcio 1 HD (canale 251), Sky Supercalcio HD (canale 206). Mediaset trasmetterà la gara su Premium Calcio e Premium Calcio HD.

 Lione – Roma STREAMING GRATIS – Lione  – Roma può essere vista anche in streaming su Rojadirecta su tablet e smartphone grazie alle applicazioni Sky Go e Premium Play. Chi non è abbonato né a Sky né a Premium può seguire la partita Juventus – Inter diretta streaming su PC tramite SkyGoOnline al costo di 9,90 euro.

INVIATO A LIONE – Spalletti è arrivato preparato in conferenza stampa, pronto agiocare la sua partita personale. Difende la squadra dopo le due sconfìtte e ammette che stasera sarà dura: « Ho visto il Lione contro la Juve, sarà una partita difficile, il livello del calcio francese è cresciuto. In questo caso loro sono abituati a partite di livello. Sarà fondamentale non giocare a campo aperto, perla velocità dei loro attaccanti. Se a Lacazette lasci grandi spazi sa sfruttare al massimo le sue qualità Non dobbiamo comettere errori, non possiamo scegliere una via di mezzo tra il pressing alto e una partita di contenimento».

Ci tiene a soffermarsi sul momento della squadra: «Quando si paria di stanchezza non è un discorso die riguarda solo i muscoli, ma diventa importante anche la testa. Se si dice die tuia squadra è stanca bisognerebbe rifare la preparazione, dvorrebbero due mesi. Ma abbiamo incontrato due squadre forti, siamo rimasti in partita, piu- sbagliando qualcosa. Altre cose non hanno girato per il verso giusto. Continuoad avere fiducia nelle capacità dei miei caldatori. Ho solo questa strada, non altre. Non partecipo al disfattismo che c’è intorno alla Roma. Ci siamo guadagnati collii sudore questo livello, l’abbiamo rimesso in gioco e proprio perdiè abbiamo faticato ce lo vagiamo riprenderà Ci sono complicazioni da superare, ma siamo tuia squadra forte in grado di trovare soluzioni. Alla fine vedremo chi ha ragione. Andiamo avanti con la consapevolezza che tutto è a portata di mano». A Lione ha già vinto, ma questa è mi’altra storia: «Queste sfide si giocano in 180 minuti, c’è un’altra partita ma fare bene fuori casa diventa tui vantaggio importante». Stasera tornerà alla difesa a tre, ma con il discorso che fa prende le distanze dalle critiche ricevute dopo il Napoli: «Quella partita si è giocata come tante altre. Si può stare a tre, ma andare a difendere in quattro, dipende da cosa fanno gli altri per non regalare un uomo in fase difensiva, dove ti sdiiaccerebbero con più facilità Cerchiamo di non dare superiorità numerica agli avversari, fa la differenza il modo di attaccare degli avversari, che ti obbliga a sciare e a comporre la linea difensiva».

Rispetto adieti anni fa, quando vinse a Lione, Spalietti ammette di essere cambiato: «Sono peggiorato in tutto. Sono più nervoso, vedo ombre dappertutto…». E poi si riferisce a un particolare del passato: «E’giusto il messaggio che avete mandato al presidente quando sono tornato: “Persona pericolosa, non lo prendete”. Un giorno rivelerò chi è stato. Ma sono peggiorato in auto, veramente».