IPhone 8, la Function Area sostituirà il tasto Home

By | 17/02/2017
(Visite Totali 5 ---- Visite Oggi 1 )

Stando alle ultimissime voci di corridoio, con iPhone 8 potrebbe esserci l’eliminazione definitiva di Touch ID a favore di una novità. Lo scanner dell’iride nell’iPhone si dovrebbe poter utilizzare per sbloccare lo smartphone, e dovrebbe anche essere in grado di riconoscere l’occhio nel caso in cui l’utente indossa degli occhiali. Così le notizie che arrivano dalla Corea e dagli USA compongono un quadro che dice che il prossimo smartphone di Apple monterà uno schermo dotato di una tecnologia inedita per Cupertino e un nuovo sistema di ricarica: l’accordo raggiunto per la fornitura di schermi OLED con Samsung, e l’adesione al Wireless Power Consortium, dicono che la prossima versione dell’iPhone disporrà di funzioni ancora inedite in questa generazione.

Secondo le ultimissime, l’iPhone senza tasto fisico Home arriverà con un display OLED da 5.8 pollici, di cui 5.15 pollici dedicati all’area di visualizzazione dei contenuti, mentre i restanti 0.65 pollici si prevede saranno destinati ad una area denominata ‘function area’ o ‘di funzione’.

Questo sistema brevettato da Apple utilizza i sensori tattili già incorporati nel display per rilevare delle crepe, anche se impercettibili.

Ming-Chi Kuo inarrestabile, continua a rivelare segreti sul nuovo iPhone 8.

Cosa si celerà sotto la “function area“, quindi? Lo schermo sarà talmente ottimizzato che non ci sarà spazio per alcun tasto Home.

Diversi rumors sembrano accreditare le ipotesi che i nuovi iPhone 8 potranno essere dotati di tecnologia a induzione per la ricarica senza fili: basterà appoggiare il telefono su una base o un accessorio dedicato senza bisogno di inserirvi cavetti lightning per procedere alla ricarica della batteria. Appare, chiaro, dunque, che l’iPhone 8 seguirà la moda attuale di creare smartphone a tutto schermo con la rimozione dei tasti fisici.

iPhone 8, addio Touch ID: è tempo della Function Area

Il nuovo top di gamma in casa Apple non sarà presentato prima di giugno e con ogni probabilità non sarà in commercio prima di settembre. In queste ore però stanno già circolando varie indiscrezioni sulle caratteristiche di uno smartphone che potrebbe avere un prezzo “storico” (e stellare) di 1000 dollari. Tra i vari rumors su design e componenti funzionali dell’ iPhone 8, da qualche tempo sta prendendo sempre più piede l’ipotesi dell’abbandono del classico Touch ID, che sarebbe sostituito da funzioni di scansione integrate direttamente sul pannello del display. Queste voci però sembrerebbero avere un fondamento, in quanto Ming-Chi Kuo – analista tra i più importanti all’interno di Cupertino – ha chiarito che Apple ha in mente di inserire una zona apposita del display denominata Function Area. Lo schermo OLED curvo da 5.8 pollici, una delle ipotetiche principali novità di iPhone 8, avrà tutta una serie di funzioni aggiuntive: tra queste ecco anche la scansione delle impronte digitali. In iPhone 7 la scansione era appunto in Touch ID, ma con il nuovo modello dovrebbe appunto prendere corpo la scansione delle impronte digitali. Kuo ha specificato che si tratterebbe di un bio-riconoscimento: in cosa consiste? Un lettore ottico agli infrarossi sarà in grado di riconoscere le impronte digitali appoggiate sullo schermo: per fare questo si avvarrà o di riconoscimento facciale oppure scansione dell’iride, ma non si sa ancora con certezza quale delle due ipotesi sia stata defintivamente sposata dal colosso californiano.

iPhone 8, arriva la Function Area: non è la sola novità dello smartphone Apple