Aspirina, riduce rischi di morte per tumore tra cui del colon e melanoma: attenzione agli effetti collaterali

By | 08/04/2017
(Visite Totali 5 ---- Visite Oggi 1 )

Sapevate che l’aspirina potrebbe avere anche degli altri benefici oltre a quelli che conosciamo? Ebbene si, sembra che l’uso regolare di basse dosi di aspirina per chi ha o ha avuto un tumore potrebbe essere molto favorevole, questo perchè l’assunzione di acido acetilsalicilico quotidiano diminuirebbe in generale i pericoli di morte per tumore dell’11% per gli uomini e del 7% per le donne. A sostenere quanto sopra dichiarato è Yin Cao, del Massachusetts General Hospital e dell’Harvard Medical School, il quale ha presentato i risultati della sua analisi alla conferenza dell’American Association for Cancer. Nello specifico, lo studio si è basato sull’analisi dei dati riguardanti 86.000 partecipanti al famoso Nurses Health Study condotto tra il 1980 ed il 2012 e a quelli riguardanti 43.000 uomini i una ricerca collegata. Nel corso dei 32 anni di studio è emerso che il rischio generale di morte per cancro sia risultato come detto del 7% in meno per le donne e dell’11% in meno per gli uomini che usavano la mini-aspirina.

“I dati suggeriscono che l’aspirina non solo previene la formazione dei tumori, ma ne riduce anche la mortalita”, ha detto Cao presentando lo studio alla conferenza annuale della ‘Associazione Usa per la ricerca sul cancro’. Nel corso degli anni di studio, 22.094 sono morte e 14.749 uomini e questi 8.271 donne e 4.591 uomini sono morti di cancro.Più significativa è apparsa la diminuzione dei pericoli per il tumore del colon, in quanto è stato evidenziato un meno 31% dei rischi di morte tra le donne che prendevano aspirina regolarmente e meno 30% per gli uomini. Secondo quanto è emerso, inoltre, sembra che l’aspirina possa ridurre anche il rischio di melanoma, ed a rivelarlo è una ricerca Usa pubblicata sulla rivista Cancer nell’ambito del Women Health Iniziative, ovvero un progetto di ricerca del National Institutes of Health.

Questo studio, aveva studiato 93.676 donne in età post menopausale di età compresa fra i 50 ed i 79 anni, arruolate tra il 1993 ed il 1998 in ben 40 centri Usa; pare che sono sette donne di colore avessero sviluppato il melanoma, e per questo motivo lo studio si è focalizzato sulle 58.806 donne caucasiche di età compresa tra i 50 ed i 79 anni studiate per un periodo di 12 anni, alle quali è stato chiesto all’inizio dello studio cosa mangiassero, quali attività fisiche facessero e quali medicine prendessero.

“L’effetto positivo emerso dall’uso di aspirina in termini di mortalita’ e’ inversamente proporzionale all’effetto negativo di un aumento dei rischi di cancro e di morte associati all’obesita’”, ha rilevato Cao. Nonostante gli effetti positivi appena enunciati, sembra che l’aspirina abbia anche degli effetti collaterali, come ad esempio ulcere gastrointestinali e l’emorragia gastrica e proprio per questo motivo bisogna fare attenzione alla qualità di cui si fa uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *