Ordina un gelato al bancone, si siede e si masturba: tra i clienti c’è un carabiniere

By | 01/05/2017
(Visite Totali 2 ---- Visite Oggi 1 )

Ha ordinato un gelato al bancone, poi si è seduto a uno dei tavolini del locale e come se nulla fosse ha iniziato a masturbarsi davanti ai dipendenti e ai clienti, tra i quali anche alcuni bambini. Per sua sfortuna però tra gli avventori c’era anche un carabiniere in borghese, in compagnia dei figli, che ha immediatamente allertato i colleghi per far allontanare l’autore del folle gesto: l’uomo è stato trasferito in Questura.

Atti osceni in luogo pubblico. Questo il reato di cui si è reso responsabile, nel pomeriggio di venerdì, all’interno di una gelateria di Mompiano (Brescia), un uomo di origine straniera. In serata l

’uomo è tornato nei pressi della gelateria per prendere la bicicletta abbandonata nel pomeriggio, non perdendo occasione per inveire minacciosamente nei confronti dei dipendenti, come se fossero i responsabili dell’accaduto.

Il reato di atti osceni in luogo pubblico è punibile con una sanzione amministrativa che va da 5 a 30mila euro, e con la reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori, e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *