ULTIM’ORA SPORT ITALIANO SOTTO SHOCK I due campioni non hanno superato l’esame antidoping. Siamo letteralmente tutti senza parole –>

By | 05/05/2017
(Visite Totali 4 ---- Visite Oggi 1 )

Doping al Giro d’Italia. Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni della Bardiani-Csf, squadra interamente composta da corridori italiani e inserita tra le 22 in corsa in quanto vincitrice della Coppa Italia nell’ultima stagione, sono risultati non negativi a una sostanza ormonale.

Il controllo è stato effettuato dall’Uci a sorpresa, fuori competizione, il 25 aprile (Ruffoni) e il 26 (Pirazzi). Pirazzi, 30 anni, ha vinto la classifica degli scalatori al Giro del 2013, conquistando una tappa nell’edizione successiva, a Vittorio Veneto. Ruffoni, 26 anni, alla quarta stagione da professionista, ha vinto due frazioni al Giro di Croazia che ha preceduto il Giro d’Italia.

La squadra ha comunicato la propria intenzione “di procedere con l’immediato allontanamento dei corridori dalla squadra presente al Giro d`Italia e la loro sospensione da qualsiasi attività, in conformità con le disposizioni della stessa UCI. Qualora le controanalisi confermassero la positività degli atleti, la società sportiva procederà ad immediato licenziamento, come previsto dal proprio regolamento interno, già sottoscritto da tutti i corridori del team, riservandosi la possibilità di ulteriori azioni al fine di tutelare la propria immagine e quella dei propri sponsor”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *