Filippine, sacerdote e fedeli presi in ostaggio in chiesa

By | 24/05/2017
(Visite Totali 383 ---- Visite Oggi 1 )

Un sacerdote e diversi fedeli sono stati presi in ostaggio in chiesa da un gruppo che si dice legato allo Stato islamico nelle Filippine meridionali. L’ha riferito l’arcivescovo Socrates Villegas, presidente della Conferenza dei vescovi locale, secondo quanto riporta l’Independent.

I militanti hanno fatto irruzione nella cattedrale di Marawi e hanno seguestrato il reverendo Chito Suganob con una decina di fedeli. Villegas ha sostenuto che gli armati minacciano di uccidere gli ostaggi “se le forze del governo non verranno richiamate”.

Ieri il presidente Rodrigo Duterte ha dichiarato la legge marziale nel sud del paese. Duterte ha ufficializzato che la legge marziale nella regione di Mindanao potrebbe rimanere in vigore un anno. “Forse ci vorrà un anno per farlo, ma se sarà tutto finito in un mese, sarò felice”, ha detto in un video diffuso dal governo.

A Mindanao le forze di sicurezza filippine sono impegnate contro miliziani legati allo Stato Islamico (Isis).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *