L’uva tiene “acceso” il cervello e allontana l’Alzheimer

By | 08/02/2017
(Visite Totali 1 ---- Visite Oggi 1 )

Sia che la ricerca pubblicata su Experimental Gerontolgoy venga validata da successive indagini, sia che rimanga confinata al novero delle mere teorie, lo studio si pone comunque come incentivo a quel consumo d’uva che può tranquillamente venire annoverato tra le sane abitudini e tra i metodi preventivi per scongiurare l’insorgenza di svariate patologie, Alzheimer logicamente incluso.

Sarebbe sufficiente l’equivalente di due tazze di uva al giorno per un periodo di almeno sei mesi per prevenire l’Alzheimer. “Questo studio pilota contribuisce alla crescente evidenza che supporta il ruolo benefico dell’uva sia neurologico che sulla salute cardiovascolare, tuttavia studi clinici più grandi sono necessari per confermare gli effetti da noi osservati”, ha raccontato il professor Daniel H.Silverman, ovvero il principale autore della ricerca.

Secondo i ricercatori una dieta arricchita con l’uva protegge contro l’Alzheimer. Lo studio spiega che i soggetti che hanno consumato l’uva con regolarità presentavano un aumento del metabolismo in altre aree del cervello correlate con il miglioramento dell’attenzione e prestazioni della memoria di lavoro. Al secondo è stata somministrata una dose di placebo, simile per gusto all’alimento ma senza polifenoli.

Se fino ad ora pare assodato che l’adesione ad un regime alimentare assimilabile ai dettami della dieta mediterranea e la pratica di attività sportiva di tipo moderato paiono risultare del tutto funzionali a diminuire i fattori di rischi legati all’Alzheimer, nel novero delle soluzioni miracolose pare ora entrare l’uva, alimento che, se consumato con una certa costanza, sembrerebbe in grado di proteggere il cervello dai danni di tipo degenerativo associati alla malattia. Al contrario, invece, chi aveva consumato questa frutta ha mostrato cambiamenti positivi nel metabolismo cerebrale, correlati a miglioramenti a livello cognitivo, di attenzione e di memoria.

I ricercatori hanno sottolineato le importanti proprietà benefiche dei polifenoli presenti all’interno dell’uva, esaltandone in particolare l’azione antiossidante ed antinfiammatoria. Riduce lo stress ossidativo e favorisce un buon flusso sanguigno.