“Vivi e lascia vivere”: la replica di Salvini alle critiche social per la troppa differenza di età con la fidanzata

0
262

Nelle ore più calde per la formazione del nuovo governo Draghi – è stata infatti da poco diramata la lista con l’intera squadra dei 23 ministri – Matteo Salvini si è concesso una breve pausa caffè con la fidanzata, Francesca Verdini.

Il momento, immortalato con un post su Instagram dal leader della Lega, non poteva di certo passare inosservato, con polemiche social annesse.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial)

Un caffè al volo e si riparte”, ha scritto il leader del della Lega, aggiungendo un’emoticon a forma di cuore. Qualcuno ha criticato la differenza di età – quasi vent’anni – tra il leader leghista e la sua fidanzata. Matteo Salvini è nato infatti del 1973 (ha 47 anni), mentre la figlia di Denis Verdini, classe 1992, ha 28 anni.

“Nonno e nipote, che coppia”, ha scritto un utente sotto al post pubblicato da Salvini su Instagram, alludendo proprio alla differenza di età tra i due.

La risposta di Salvini

Il leader della Lega, come spesso capita, ha risposto con ironia: “La simpatia è tutta roba tua o te ne sei fatta prestare un po’ dagli amici? Vivi e lascia vivere”, ha replicato. Sotto al commento sono arrivati messaggi che hanno bollato l’hater come “invidioso” o “rosicone”. In questi giorni è tornata la voce di un imminente matrimonio tra i due, che sono stati paparazzati a passeggio a Roma mano nella mano.

Salvini è stato sposato fino al 2010 con Fabrizia Ieluzzi. Poi, ha avuto una relazione con Elisa Isoardi, terminata nel novembre del 2018. A Oggi la conduttrice ha rivelato: “Ho sofferto. Non importa chi ha lasciato o chi sia stato lasciato, è sempre un fallimento. Con Matteo sono stati cinque anni d’amore bellissimi. Adesso ho solo ricordi belli, ma ci sono voluti tre anni per metabolizzare. Quando si ama tanto, si soffre tanto. Bisogna avere rispetto dell’amore che c’è stato”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here