Tensioni nell’Isola di Jersey, la Francia invia una nave da guerra: cosa sta succedendo?

0
1194
nave a largo dell'isola di jersey

Due navi della Royal Navy stanno pattugliando le acque dell’Isola di Jersey, nel canale della Manica, con il timore che ci sia un blocco da parte di una sessantina di pescherecci francesi che si sono radunati al largo dell’isola, come una specie di invasione, così le parole del Mirror.

A quanto pare la Francia sta inviando una nave da guerra verso l’Isola di Jersey, appartenente proprio alla Francia, mentre a quanto pare sta per scoppiare una sorta di battaglia sui diritti di pesca tra Regno Unito e Francia.

A quanto sembra potrebbe trattarsi dei diritti di pesca post-Brexit, in quanto il Regno Unito avrebbe perso parecchio in merito proprio a questi diritti.

Verso le cinque del mattino alcune barche francesi si sono dirette verso Jersey sventolando bandiere e razzi, chiedendo a gran voce di avere accesso alle acque per la pesca.

Il Mirror riporta che anche due barche locali si sarebbero unite alla manifestazione dei peschereggi francesi. Per quanto riguarda il Governo britannico, questo ha deciso di far monitorare la situazione impiegando la Royal Navy. David Sellam è stato inoltre citato dalle fonti francesi perché avrebbe affermato che l’Isola di Jersey sarebbe stata rilevata da “frange estremiste” che volevano trarre benefici dalla Brexit.

David Sellam: “Siamo pronti a mettere in ginocchio Jersey, se necessario”

Sempre lo stesso Sellam ha dichiarato con toni davvero molto pesanti: “Siamo in guerra. Siamo pronti a mettere in ginocchio Jersey, se necessario”.
Sulla questione è intervenuto anche il Ministro degli Esteri di Jersey, Ian Gorst, che si è dimostrato essere ottimista e che oggi incontrerà il Ministro dell’Ambiente per trovare un accordo con i pescatori francesi.

Ma anche la Francia è sul piede di guerra con l’Isola di Jersey in quanto, sempre secondo il rapporto, avrebbe dichiarato di essere pronta a interrompere l’energia elettrica all’isola. Infatti, Jersey riceve il 95% dell’elettricità dalla Francia grazie a tre cavi sottomarini. La Francia quindi sarebbe pronta a bloccare l’alimentazione come rappresaglia per quanto avvenuto.

Il tutto sarebbe avvenuto per una questione relativa ai diritti di pesca sull’Isola da parte di Francia e Regno Unito. Ora bisognerà attendere lo svolgersi della situazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here