Rimane bloccata nel bagno di un hotel e dà in escandescenze: 66esimo rovinato per l’ex icona hard

0
474
Disavventura per Maurizia PAradiso

Compleanno indelebile, benché sia da scordare, per Maurizia Paradiso, ex icona hard, che però si ricorda ancora come rendere bollenti tutte le situazioni. Bloccata in bagno, con un caldo torrido, la donna si è fatta trovare dai suoi soccorritori come mamma (e chirurgo) l’hanno fatta.

L’inferno di Maurizia Paradiso

Non è l’aspirazione di nessuno passare il proprio compleanno chiusi, meglio bloccati, in un Hotel della Romagna, eppure è proprio quello che è successo a Maurizia Paradiso che, adesso da donna libera, racconta l’accaduto in maniera ironica.

Così succede che durante i preparativi per il compleanno, “Mi trovavo all’ultimo piano dell’hotel, in un bagno strettissimo in cui faceva un caldo infernale, più di 30 gradi. Era da poco uscito dalla stanza il mio assistente Andrea. A quel punto, mi sono diretta in bagno, dove mi ha seguita il mio inseparabile maltesino bianco, Camillo. Ho chiuso la porta con il chiavistello e mi sono preparata”.

Una volta pronta però, la brutta sorpresa era dietro la porta, letteralmente, perché il bagno non si apriva più: “Ero lì da sola, all’ultimo piano, e al pensiero che il mio assistente potesse tornare anche due ore dopo mi è salito il panico. Ero già rimasta chiusa in ascensore in un albergo di Bellinzona, anni fa, e anche in quel caso fu terribile. Questa volta, ho pensato, ci lascio le penne”.

LEGGI ANCHE => “Morirò senza saperlo”: la battuta di Raffaella Carrà sulla propria lapide

15 minuti di puro terrore e urla disperate dalla finestrella del bagno in cerca dell’aiuto di qualche anima pia, che potesse allertare la direzione: “Ho preso lo sgabello e alla finestra ho incominciato a gridare chiedendo aiuto. […] Solo nei film una porta va giù con le spallate. Ci ho provato ben due volte – e ricordiamoci che sono nata Maurizio – e non ci sono riuscita”. Anche il cagnolino si è innervosito, tanto che “ha cominciato a mordicchiarmi le caviglie”.

Fortunatamente la storia ha un lieto fine, certo un po’ rocambolesco: dalle suppliche per l’intervento della direzione, Maurizia ha ottenuto l’intervento di vigili del fuoco e 118, ma il vero ‘eroe’ di giornata è stato l’inquilino della stanza di sotto, che è riuscito ad aprire la porta, semplicemente abbassando la maniglia, per trovarsi davanti la soubrette proprio senza veli.

Maurizia Paradiso, il perché di un’icona

Maurizia Paradiso è nata Maurizio da una mamma che faceva la prostituta, vivendo i primi anni di vita tra quelle vicende veraci di cui la strada è teatro. Già dall’adolescenza però ha avuto coscienza della sua transessualità e ha incominciato a esibirsi nei locali di Milano con lo pseudonimo ‘Laura Kelly’, incominciando simultaneamente il suo percorso di transizione, fatto di cura ormonale e intervento al seno.

icona anni '90

Della sua ironia farà un’arma per la carriera, ma la popolarità la raggiunge con le televendite Erotiche di Rete A, con i suoi ‘Amici de las noches’. Da lì è un continuare di partecipazioni a programmi come ‘Colpo grosso’ nel 1991, ‘Vizi privati, pubbliche visioni’ nel 1993 e anche la conduzione di un ‘Festival di Sanscemo’ nel 1994.

Nel 1993 intraprende anche la carriera di attrice pornografica e nonostante parecchie pellicole e altri progetti su emittenti locali, ben presto la curiosità sul suo personaggio è andata spegnendosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here