Come sta Gaetano Curreri dopo l’infarto: gli ultimi aggiornamenti sulle sue condizioni di salute

0
467
gaetano-curreri-malore

Il cantante e compositore, dopo un malore sul palco è stato condotto d’urgenza presso l’ospedale Mazzoni di Ascoli dove, attualmente, è ricoverato in terapia intensiva

Grande apprensione per Gaetano Curreri, leader degli Stadio, svenuto durante un concerto a causa di un malore. L’incidente è accaduto a San Benedetto del Tronto, dove il cantante e compositore si era recato per esibirsi.

Il malore durante il concerto: grande paura per Gaetano Curreri

La sua performance musicale stava proseguendo a gonfie vele quando ad un certo punto, poco prima di esibirsi con le ultime canzoni, l’artista è svenuto. Immediato l’intervento del 118, per il quale è stato repentinamente interrotto il concerto per poter permettere ai soccorritori di raggiungere Curreri sul palco e portarlo in salvo in ospedale.

Curreri, 69 anni, stava per eseguire il bis di un pezzo storico, ‘Piazza Grande’ dell’amico Lucio Dalla, quando ad un certo punto ha fatto difficoltà a leggere lo spartito e il testo. Da lì lo svenimento. Abbracciato prontamente dai colleghi sul palco, che lo hanno fortunatamente preso al volo. Fra il pubblico erano fortunatamente presenti alcuni medici che sono saliti immediatamente sul palco per prestare soccorso all’amato artista, in attesa dell’intervento dei paramedici che lo hanno condotto d’urgenza presso l’ospedale Mazzone di Ascoli Piceno.

La terapia intensiva a causa di un malore cardiaco

Stando alle prime informazioni trapelate, la causa del malore di Curreri è attribuibile ad un problema cardiaco, motivo per il quale è attualmente ricoverato nell’unità di terapia intensiva cardiologica. I medici, tuttavia, hanno riserbo per la prognosi. E’ certo, ad ogni modo, che il cantante sia in condizioni stabili.

Stando alle dichiarazioni della manager Laura Cordischi rilasciate a ‘Il Corriere’, quello di Curreri sarebbe stato un vero e proprio infarto, che, fortunatamente, sarebbe stato “superato brillantemente”. 

“Non ha avuto un ictus come alcuni hanno riportato, ha avuto un infarto che è stato superato brillantemente — fa sapere la Cordischi —. Hanno aperto l’aorta, è stabile. L’ho sentito, mi ha chiamata. Rimarrà monitorato per altre 24 ore. È in un centro di eccellenza, ha superato tutto brillantemente”. 

Il malore precedente e i messaggi sui social

Non è la prima volta che Curreri ha un malore sul palco. Il primo marzo del 2003, infatti, durante un evento per il carnevale organizzato ad Arcireale, venne colpito da un ictus. Anche in quel caso fu un medico presente nel pubblico a comprendere che Curreri si stesse sentendo male, notando che il cantante stava avendo un cambiamento nel suo tono di voce, uno dei tipici sintomi dell’ictus. Fortunatamente le condizioni di salute dell’artista di stabilizzarono presto.

Nel frattempo sui social sono tantissimi i messaggi di auguri per la pronta guarigione di Curreri. Dalla pagina Facebook ufficiale degli Stadio arriva la comunicazione ufficiale circa lo spiacevole evento, con un messaggio di ringraziamento per la vicinanza dei fan:

Anche su Twitter tantissimi post di sostegno alla band e al cantante, anche dal profilo ufficiale della Polizia di Stato:

Su Instagram, invece, è Vasco Rossi fra i primi artisti ad esprimere solidarietà e vicinanza a Currer. I due sono legati da una forte amicizia oltre che da collaborazioni decennali firmando insieme pezzi storici quali ‘Ti prendo e ti porto via’, ‘Un senso’ e ‘Buoni o cattivi’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi)

Fra i commenti sotto il post di Vasco figura quello di Lorenzo Jovanotti e di tantissimi altri fan che hanno espresso la loro vicinanza e tante preghiere per la pronta guarigione di Curreri.

Gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni di Curreri

Fortunatamente arrivano aggiornamenti positivi sulle condizioni di salute di Curreri tramite la pagina Facebook degli Stadio: “Siamo veramente felici di comunicarvi che Gaetano ha superato brillantemente l’infarto e adesso sta bene. L’abbiamo sentito via telefono e ringrazia tutti per l’affetto e le belle parole spese per lui. Ci uniamo anche noi ai suoi ringraziamenti che condividiamo pienamente, in queste ore difficili il vostro supporto ci ha aiutato tanto, vi teniamo aggiornati. Grazie ancora”, si legge sulla loro pagina ufficiale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here