Dramma Mihajlovic, torna la leucemia: “Devo fermarmi” – come sta il tecnico serbo

0
284

Il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic ha annunciato che sarà costretto a prendersi una pausa dal calcio per curarsi dalla leucemia.

Oggi alle 12 il Bologna calcio ha indetto una conferenza stampa improvvisa. A parlare ai giornalisti c’era il tecnico della squadra emiliana, Sinisa Mihajlovic, il quale ha spiegato che dovrà assentarsi durante le prossime partite della squadra a causa di problemi di salute. L’annuncio è giunto a sorpresa, a differenza di quanto accaduto la prima volta, quando i giornalisti avevano anticipato il comunicato stampa, questa volta tutti hanno tenuto il riserbo richiesto dalla situazione ed è stato solo dopo che l’ex calciatore di Inter e Lazio ha parlato direttamente con la stampa che si è venuti a conoscenza delle sue attuali condizioni.

Come ricorderanno bene gli appassionati di calcio, Mihajlovic un paio di anni fa ha scoperto di essere affetto da leucemia mieloide. Le cure svolte per contrastare il male sono andate bene e la malattia è andata in regressione fino a svanire. Tuttavia il pericolo che un giorno potesse ripresentarsi non è mai stato escluso, visto che simili malattie hanno una possibilità di recidiva molto alta. Ne lasso di tempo intercorso tra la scomparsa della malattia e l’annuncio di oggi, Mihajlovic si è tenuto sempre sotto controllo proprio al fine di scongiurare che l’eventuale ritorno della leucemia lo cogliesse impreparato.

Proprio da uno dei controlli di routine si è scoperto che sarà necessario sottoporsi ad un nuovo ciclo di terapie: “Purtroppo dalle ultime analisi sono emersi dei campanelli d’allarme che potrebbero far presagire a una ricomparsa della malattia”. I medici gli hanno consigliato dunque di fare una terapia preventiva, proprio per scongiurare che la malattia possa tornare a mettere in pericolo la sua vita.

Sinisa Mihajlovic: quali sono le sue condizioni e quando potrà tornare

In base a quanto rivelato dal tecnico serbo attualmente non c’è stato un peggioramento delle sue condizioni di salute, nel senso che sebbene le analisi abbiano evidenziato dei campanelli d’allarme a livello di sintomatologia non ci sono state problematiche avvertibili. Con ogni probabilità le terapie a cui si dovrà sottoporre preventivamente gli causeranno qualche problema fisico e gli impediranno di svolgere le attività quotidiane.

Nel tempo necessario a completare il ciclo di terapia, la squadra sarà affidata al suo staff tecnico e lui seguirà le partita a distanza, tramite dei droni che gli consentiranno di vedere ciò che sta succedendo in campo. Mihajlovic sa che non sarà la stessa cosa senza la sua presenza sul campo e chiede al pubblico di Bologna di fare sentire il proprio calore ai giocatori, così da motivarli anche nei momenti di maggiore difficoltà.

Con il suo inconfondibile stile, inoltre, Sinisa ha fatto capire che non ha alcuna intenzione di lasciarsi abbattere dalla situazione: “Questa è la vita, fatta di salite e discese, e a volte si incontrano buche improvvise, si può cadere ma si deve sempre trovare la forza per rialzarsi e riprendere il cammino”. In conclusione di conferenza stampa, l’allenatore ha rivolto una richiesta alla stampa: il rispetto del suo diritto alla privacy durante il tempo necessario a completare la terapia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here