Nessie avvistato a Loch Ness dopo tre mesi di ferie invernali: le immagini del primo avvistamento del 2022

0
1365

Un appassionato cacciatore di Nessie, la misteriosa creatura che secondo alcuni vivrebbe da anni nelle profondità del lago Loch Ness, in Scozia, ha ripreso la prima apparizione ufficiale della creatura del nuovo anno 2022.

Eoin O’Faodhagain è un veterano del settore e, secondo quando raccontato al ‘Daily Records’, ha sempre tenuto d’occhio la webcam che riprende il lago, registrando diverse apparizioni della mitica creatura marina. L’uomo avrebbe avvistato Nessie poco dopo aver individuato “due oggetti che si muovevano parallelamente”.

Tutti gli avvistamenti ‘confermati’ vengono inseriti in un registro ufficiale, l’Official Loch Ness Monster Sightings Register. Quello dell’irlandese O’Faodhagain è il primo avvistamento registrato del 2022, dopo ben tre mesi di silenzio sui presunti avvistamenti.

Il ‘The Sun’, racconta che Eoin O’Faodhagain -residente nella contea di Donegal, nell’Irlanda del Nord- ha registrato il suo primo avvistamento nel lontano 1987; lo scorso Mercoledì pomeriggio, ovvero il 23 Marzo, l’uomo stava guardando il live streaming della loch ness webcam quando qualcosa di inaspettato ha catturato la sua attenzione.

L’irlandese ha spiegato di aver visto due oggetti “muoversi parallelamente al centro dello schermo”. Il 57enne ha poi condiviso la registrazione di quel particolare momento, dove si intravedono due figure leggermente più scure dell’acqua muoversi appena sotto la superficie del lago.

Un utente online, che ha guardato il breve video, ha commentato che gli oggetti intravisti a distanza potrebbero essere dei tronchi galleggianti o qualche altro tipo di detriti, ma Eoin è convinto si tratti di Nessie e ha risposto: “L’oggetto più a nord si sposta improvvisamente a sinistra, lasciando una strana scia. Si possono escludere tronchi o detriti e anche le foche sono da escludere, di solito non reagiscono in questo modo”.

Gary Campbell, che detiene il record di avvistamenti negli ultimi 26 anni -con una sorprendente quota di ben 1136 avvistamenti del presunto Nessie- ha sottolineato che solitamente il mostro è restìo a mostrarsi soprattutto ad inizio anno e alla fine della stagione invernale.

Ha aggiunto che sono stati segnalati degli avvistamenti nel 2022, anche molti, ma purtroppo la maggior parte, pur essendo validi, non riescono ad essere accettati come ufficiali e non riescono quindi ad entrare nel registro. L’ultimo video segnalato dall’irlandese è stato quindi considerato credibile data la mancanza di logiche spiegazioni, il che gli ha conquistato un posto nell’ambita lista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here