“E’ finita ufficialmente…” | La triste confessione di Alex Britti non lascia dubbi

0
268

Il cantante, che spegne oggi 54 candeline, è sempre stato molto riservato sulla sua vita privata, ma nelle ultime interviste rilasciate ha confessato dettagli non indifferenti…

Gli stanno strette le etichette ad Alex Britti, oramai da un po’ di tempo lontano dalle luci della ribalta per una sua categorica scelta.

alex-britti-fidanzata

Nonostante non sia un fan delle definizioni troppo stringenti, è certo che le sue canzoni sono state dei veri e propri tormentoni che rimarranno negli “annales” della storia della musica italiana.

Una voce inconfondibile, la sua, ma che adesso è in cerca di una nuova strada, un po’ come lo stesso Alex che, nelle ultime interviste rilasciate, si è confessato (stranamente) a cuore aperto sulla sua vita privata, da quel brutto incidente stradale fino al rapporto con i genitori, la paura di volare e la fine della relazione con la madre di suo figlio.

Alex Britti a cuore aperto: “Sono un papà single”

Nell’intervista rilascia a Il Corriere della Sera, Britti ha deciso di fare uno strappo alla regola non indifferente, bypassando quel muro di privacy e discrezione che aveva alzato attorno alle sue questioni private e ai suoi affetti.

Soprattutto riguardo questi ultimi il cantautore ha voluto mettere in chiaro come stanno le cose dal punto di vista sentimentale.

Il cantante di Solo una volta (o tutta la vita) ha rivelato di essere single, precisamente “un papà single”, e che la relazione con la madre di suo figlio Edoardo è giunta al capolinea.

“Sono single da un pezzo. Attenzione però: sono un papà single – ha voluto precisare il 54enne, che ha sottolineato il fatto di non essersi mai sposato – “Mai messo la fede. Ci siamo lasciati quando Edo aveva due anni, ora ne ha cinque. È un bimbo sereno, vive metà mese con me e l’altra metà con la mamma”.

edoardo-britti

Ed è ormai ad Edoardo che Britti ha deciso di dedicare gran parte del suo tempo “Lo lavo, lo vesto, ci chiacchiero, lo porto a scuola, gli ho pure insegnato a nuotare. Giochiamo: pallone, racchettoni, le lotte con i Pokémon, andiamo a cercare i ragni in giardino. A due o tre anni mi chiedeva sempre la chitarra, ora non più. Però canta bene, è intonato e conosce tutte le sigle dei cartoni animati. Se da grande volesse suonare, core de papà, per me sarebbe una gioia”.

Edoardo è nato dall’unione con Nicole, una “ragazza semplice, normalissima e sensibile” con la quale, racconta il cantatutore, c’è stata una “sintonia immediata”.

Lei è più giovane di lui di 22 anni, è originaria di Milano.

Lui, invece, viveva nella sua Roma, e per qualche tempo hanno vissuto un rapporto a distanza fino a quando non è arrivato Edoardo: “Lo abbiamo sentito, desiderato, parlato, deciso, cercato, in qualche modo chiamato”.

“Mio padre soffriva di…”: le confessioni su infanzia e paure di Alex Britti

L’anno scorso Alex Britti ha rilasciato un’altra intervista molto sincera a Serena Bortone in occasione della presentazione del suo libro “Strade”.

Nel corso della trasmissione Britti si è voluto aprire su alcune questioni delicate, come la sua paura di volare e il rapporto con suo padre.

I miei genitori erano un pò titubanti. Papà soffriva di un disturbo bipolare ma in famiglia si percepivano semplici sbalzi d’umore”, confessò.

Sempre in quell’occasione ha confessato la sua tremenda paura di volare:

Da una trentina d’anni non prendo l’aereo, ho paura di volare. Dopo un pò di viaggi storti con attacchi di panico ho deciso di non prendere più aerei. Ho provato a lavorarci su, ma sono trent’anni che non volo e purtroppo non ho mai visto l’America“.

“Quell’incidente pauroso…”

Parlando della sua vita Britti ha raccontato quel terribile incidente da cui, fortunatamente, ne uscì indenne riuscendo anche a recarsi a un concerto:

“Una volta, non guidavo io, ho fatto un incidente pauroso sulla tangenziale di Napoli nella notte di Capodanno. Tre automobili distrutte, fuoco e fiamme, sono arrivati polizia e pompieri. Per fortuna non si è ferito nessuno”.

Alla fine, dopo essersi accertato che tutti stavano bene, si fece accompagnare dai poliziotti al concerto:

Sono arrivato con tre quarti d’ora di ritardo, ma il concerto è andato liscio”.

L’ultimo ritorno in TV del cantautore è stato negli studi di Celebrity MasterChef, un’esperienza durante la quale ha dimostrato quanto quella per la cucina sia una passione di famiglia.

Sempre da Serena Bortone parlando del suo libro il 54enne ha chiarito la sua posizione rispetto alla sua carriera musicale: “Come Mina adesso ho abbandonato un pò le scene ma non in modo radicale – ha spiegato – Ho scelto di non scrivere più tormentoni, mi vanno strette le etichette, non so più cosa suono”.

Oggi continua con il suo tour, ma speriamo vivamente torni con dei nuovi album a farci cantare, magari sempre d’estate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here