Bimbo abbandonato in auto | Agenti increduli: spiegazione assurda dei genitori

0
201

È una vicenda che lascia increduli e che ha probabilmente lasciato senza parole gli stessi uomini delle forze dell’ordine che l’hanno vissuta in prima persona, quella avvenuta in un comune italiano. Ne dà notizia l’ufficio stampa

Rischia davvero grosso una coppia di genitori colpevole di aver abbandonato il proprio figlio in auto per decine di minuti. L’incredibile vicenda, non solo per l’episodio in sé ma anche per le motivazioni fornite dai due genitori, è avvenuta in una cittadina italiana di poco meno di 27mila abitanti: ne dà notizia l’ufficio stampa del comune di Buccinasco, alle porte di Milano spiegando che un bimbo di due anni è stato lasciato solo in un’auto, abbandonato dai genitori che si sono allontanati dal veicolo per recarsi in municipio.

bambino in auto
Abbandonano il figlio in auto: ecco la loro motivazione (periodicoitaliano.it)

Stando alla sconcertante ricostruzione dei fatti, che ha lasciato attoniti anche gli stessi agenti della polizia locale intervenuti dopo la segnalazione di un bimbo tutto solo in un’auto, il veicolo in questione, un Suv, è stato posteggiato in una strada del paese, peraltro in divieto di sosta, dai genitori che hanno poi raggiunto il comune.

Bimbo di due anni lasciato in auto tutto solo: intervengono gli agenti

Peccato che all’interno del mezzo ci fosse il figlio di soli due anni il quale, rimasto solo, ha iniziato a piangere disperatamente urlando a squarciagola. E così è stato notato da alcuni agenti, i quali hanno notato che il Suv di grossa cilindrata si trovava posteggiato in sosta irregolare ad una manciata di metri dal Municipio. “Appena scesi dalla loro auto per una verifica, gli operatori hanno sentito il pianto del bambino e si sono immediatamente occupati di tranquillizzare il piccolo e metterlo al sicuro”.

polizia
L’indagine della polizia sul bambino abbandonato in auto (periodicoitaliano.it)

Intervenuti, si sono trovati dinnanzi ad una scena straziante: il bimbo aveva grosse lacrime che gli rigavano il volto ed era visibilmente spaventato. Come riportato dall’ufficio stampa “piangeva disperato, solo nell’auto dei genitori che lo avevano lasciato nell’abitacolo mentre si trovavano in un ufficio comunale” ed era “seduto sui sedili posteriori, senza nessun adulto in auto o nelle immediate vicinanze”. A quel punto gli agenti hanno accertato che l’auto non aveva la sicura inserita e per questo hanno potuto aprire la portiera e soccorrere il bimbo mettendolo in sicurezza e calmandolo. Prima di mettersi alla ricerca dei genitori: per trovarli hanno dovuto chiedere a diversi negozianti nelle vicinanze, salvo poi scoprire che si erano recati entrambi allo sportello dell’Ufficio Anagrafe allo scopo di chiedere dei documenti. A quel punto i due sono stati identificati, accompagnati presso il vicino comando di Polizia Locale e denunciati per abbandono di minori aggravato in concorso tra loro.

L’assurda reazione dei genitori alle domande degli agenti

È in seguito emerso che il piccolo era rimasto da solo per almeno mezz’ora ma la coppia non ha spiegato agli uomini delle forze dell’ordine per quale motivo uno di loro non abbia atteso nel veicolo insieme al proprio figlio.

Come se per la coppia, marito e moglie quarantenni di origini cinesi e residente da tempo a Buccinasco, fosse naturale comportarsi in questo modo dato che agli agenti che chiedevano loro di dar conto delle loro azioni, non hanno fornito giustificazione alcuna. “Senza considerare – si legge – di aver messo in pericolo il figlio”.

Articolo di Daniele Orlandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here