Storie di coraggio: 90enne fa coming out su Facebook per cercare l’amore della sua vita

0
111

Un coraggioso coming out su Facebook che gli ha concesso di sentirsi libero dopo tantissimi anni di finzioni

Si è liberato così, togliendosi di dosso il macigno che aveva sul cuore Ken Felts, un uomo di 90 anni residente ad Arvada, in Colorado, la cui toccante storia ha trapassato l’oceano per arrivare fin qui. La vicenda di Ken, così come quella di tantissimi altri uomini e donne, è una storia fatta di finzioni con gli altri ma, soprattutto, verso sé stessi. E’ dall’età di 12 anni che l’uomo ha tenuto nascosta la sua sessualità, fino a sposarsi, fare dei figli con l’ex moglie e diventare persino nonno.

Il coming out del 90enne su Facebook

“Ci sono io Ken, che è un uomo etero e poi il mio io interiore Larry, che è un uomo gay”, ha detto Felts, che ha nascosto quella parte di sé al mondo per una vita intera: “Stavo facendo del mio meglio per essere etero e pensavo di esserlo, ma non è possibile se non lo sei davvero”, ha detto l’uomo in un’intervista a KMGH. Ken ha deciso di comunicare la notizia ai suoi amici e parenti attraverso un post su Facebook nel quale ha scritto: “Vengo allo scoperto, sono gay, sono libero”. Scrollarsi un peso così enorme dalle spalle a quell’età non è certo cosa da poco, e le testate locali e le associazioni LGBQT sono state tutte interessate alla storia di coraggio di un uomo che ha deciso di non dover fingere più.

Ha ricercato disperatamente l’uomo della sua vita

Il Sig. Felts, per ben 20 anni, ha tenuta nascosta una relazione con l’uomo che amava, Phillip: “Ho avuto questa terribile dicotomia tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato”, ha detto l’uomo, che decise di lasciare la città dove viveva nella vana speranza di riuscire a lasciarsi dietro l’amore per Phillip e la loro relazione segreta. Ma dopo il divorzio con la moglie il sig. Felts ha continuato a cercare l’uomo amato: dopo il suo coming out, un investigatore si è persino offerto di aiutare gratuitamente a cercarlo. Purtroppo, però, giovedì sera Ken ha scoperto che Phillip era venuto a mancare due anni fa: “Mi dispiace di aver aspettato così a lungo. Se lo avessi detto quando ero ancora con Phillip, forse saremmo rimasti insieme”, ha detto l’uomo, che è stato indubbiamente un esempio di coraggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here