Covid, chi sono i personaggi famosi portati via dal virus: un breve memoriale

0
290

Un piccolo memoriale per ricordare i personaggi noti in Italia che ci hanno lasciati a causa del covid, ultimo di loro l’amatissimo ciclista Aldo Moser

Nella storia recente è difficile ricordare un anno più nefasto del 2020, durante il quale non solo le nostre abitudini di vita sono mutate radicalmente, ma tutti, indistintamente, abbiamo dovuto compiangere la scomparsa di moltissime persone portate via dal covid-19. Questo terribile virus non ha risparmiato, a differenza di quanto hanno sbandierato i complottisti, personaggi noti del mondo dello spettacolo, dell’arte, della cultura e dello sport. L’ultima, celebre vittima del virus è stata Aldo Moser, l’amato ciclista che durante la sua brillante carriera ha partecipato a ben 16 edizioni del giro d’Italia. 

I personaggi famosi portati via dal Covid in Italia

Lucia Bosé – (1931-2020)

Scoperta dall’iconico regista Luchino Visconti, Lucia Bosé è stata un’attrice italiana naturalizzata spagnola nonché Miss Italia 1947. E’ stata una delle muse ispiratrici nel cinema d’autore, passando alla storia per aver recitato nelle pellicole di Michelangelo Antonioni, Luis Buñuel, Jean Cocteau, Federico Fellini e altri.

Stefano D’Orazio (Pooh) – (1948-2020)

Il noto cantante e batterista dei Pooh è stata una delle vittime più compiante in Italia durante la pandemia. D’Orazio ci ha infatti lasciati prematuramente all’età di 72 anni dopo un’eccellente carriera musicale.

Sergio Rossi (1935-2020)

Designer, stilista ed imprenditore italiano, Sergio Rossi è diventato noto per la linea omonima di scarpe di lusso amatissima dalle donne. Il re delle calzature se n’è andato a 84 anni.

Luciano Federici (1938-2020)

Gloria del calcio carrarese, l’ex azzurro Luciano Federici è deceduto all’età di 82 anni. In carriera totalizzò 15 presenze in Serie A e 105 in Serie B. 

Corrado Lamberti (1947-2020)

Astrofisico, divulgatore scientifico, docente nonché attivista, Lamberti divenne noto sia per aver diretto assieme a Margherita Hack le riviste astronomiche Astronomia e Le stelle, e sia come divulgatore apprezzatissimo sia in seno alla comunità scientifica che dai “profani” del settore. E’ scomparso a causa del Covid a 72 anni. 

Donato Stabia (1963-2020)

Il mondo dell’atletica è stato profondamente segnato dalla scomparsa di Stabia, venuto a mancare a soli 56 anni. Ateleta di un talento straordinario, Donato Stabia fu finalista olimpico a Los Angeles 1984 e Seul 1988 oltre che campione europeo indoor.

Vittorio Gregotti (1927-2020) 

Architetto, urbanista e brillante teorico dell’architettura in Italia, Gregotti aveva 92 anni e all’attivo 1600 progetti.

Impossibile ricordare tutti per una questione di spazi: ci limitiamo ad elencarli così:

Per il mondo dello sport

  • Daniele Barozzi, ciclista su strada che vinse due edizioni del Gran Premio Industria e Commercio di Prato
  • Francesco La Rosa, noto attaccante calcistico
  • Gian Battista Odone, centrocampista nonché allenatore di calcio
  • Francesco Perrone, mezzofondista e maratoneta italiano
  • Santo Rossi, eccellente cestista
  • Angelo Rottoli, pugile italiano

Per il mondo della cultura:

  • Raffaele Masto, scrittore, giornalista e conduttore radiofonico
  • Pino Scaccia, scrittore, giornalista e blogger
  • Nestore Morosini, cronista sportivo e firma storica de “Il Corriere della sera”
  • Mario Benedetti, poeta, tra i fondatori delle riviste di poesia contemporanea “Scarto minimo”
  • Giovanni Blandino, scultore e pittore
  • Cecilia Fusco, lirica 
  • Luigi Roni, lirico

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here