Finisce l’alcool e bevono il gel disinfettante: 5 bimbi restano orfani

0
290

La mamma dei bimbi è deceduta 10 giorni dopo il padre. Gravi anche le altre persone che hanno bevuto il disinfettante illegale durante una festa

Cinque sventurati bimbi sono rimasti orfani dopo che i loro genitori sono deceduti per aver bevuto un disinfettante per le mani che era stato servito agli ospiti durante una festa dopo che l’alcool era finito. L’assurda quanto tragica notizia arriva dalla Russia, dove altre persone che erano presenti al party sono attualmente in gravi condizioni di salute, molte di loro invece sono già decedute.

Uccisi dal metanolo: il disinfettante era anche illegale

Il primo a morire è stato il padre dei bambini, stroncato immediatamente da un forte avvelenamento. La madre di 48 anni, invece, è deceduta 10 giorni dopo a causa dei danni impressionanti che avevano subito i suoi organi interni nonostante l’enorme sforzo dei medici di salvarle la vita. Per una questione di privacy, l’età e il nome dei 5 figli non sono stati rilasciati dal ministero della Russia.

Il disinfettante per le mani, quello che in sostanza si utilizza ultimamente durante il covid, è stato scoperto fra l’altro che fosse illegale: l’antisettico, infatti, conteneva circa il 69% di metanolo quando il livello consentito dalla legge è di 3,5% massimo. Il metanolo è un derivato dell’etanolo, utilizzato solitamente come solvente, e se ingerito può causare danni gravissimi all’organismo, fra cui la cecità, qualora si riuscisse a sopravvivere.

Morte altre persone dopo aver bevuto disinfettante

La madre dei 5 figli è la nona persona a morire dopo aver bevuto il disinfettante per le mani. Le vittime avevano un’età compresa tra i 28 e i 69 anni, e sette di loro avevano partecipato alla stessa fatale festa a cui aveva partecipato la coppia il 19 novembre presso la regione della Yakuzia. Finora sono stati sequestrati circa 4.879 litri della miscela mortale, ma la polizia ritiene che ce ne sia in circolo molta di più dopo aver rintracciato il prodotto anche negli asili, nelle scuole, in varie aziende e in una prigione.

L’uomo d’affari Alexander Kalinin, 44 anni, della regione di Sverdlovsk, rischia una condanna a sei anni di carcere dopo essere stato arrestato per aver fornito il disinfettante letale che ha ucciso una decina di persone. Il 44enne si vede in un video in tribunale a Ekaterinburg dove gli sono stati concessi gli arresti domiciliari in attesa di un’indagine penale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here