Coronavirus, natale blindato per i piccoli borghi: il caso Morterone, il più piccolo d’Italia

0
225

Nel paese più piccolo d’Italia torna la luce dopo il blackout, ma i cittadini rimarranno comunque isolati durante il Natale a causa del Dpcm. Uno sguardo sulla situazione di Morterone

Ritorna la luce a Morterone, il comune della provincia di Lecco (Lombardia) noto per essere il più piccolo paese d’Italia con soli 29 abitanti . A causa di un’abbondante nevicata la rete elettrica ha subito dei guasti, guasti per due giorni i cittadini senza corrente . Risoltosi il problema, però, ne subentra comunque un altro: quello delle vacanze natalizie. Come previsto dal nuovo Dpcm, infatti, durante i giorni a ridosso di capodanno e Natale sarà impossibile spostarsi da un comune ad un altro. Una questione non indifferente per borghi piccolissimi come quello di Morterone .

Blindato il Natale nei piccoli comuni

Morterone è indubbiamente l’esempio più eclatante , essendo il comune meno popoloso d’Italia, ma di situazioni simili sul territorio nazionale ce ne sono tantissime altre. Il giornalista Matteo Mastragostino sul quotidiano locale “La Provincia” ha riportato il disagio espresso sia dai cittadini che dalla sindaca di Morterone, Antonella Invernizzi, sulle misure restrittive che gravano in particolare sugli abitanti del borgo: “Il nuovo Dpcm, con le sue norme particolarmente stringenti, ha penalizzato molto duramente i paesi come il piccolo centro valsassinese sostanzialmente isolando le persone dagli affetti più cari. E Morterone è il più penalizzato di tutti: i suoi cittadini non potranno ricevere visite e non potranno spostarsi, sarà un Natale isolato “ , si legge nell’articolo.

Morterone in difficoltà come altri piccolissimi borghi

Una perplessità espressa anche dalla sindaca Invernizzi, che non ritiene giusto (pur non avendo letto nel dettaglio il Dpcm, ndr) che tutti i comuni d’Italia vengono uniformati dal Dpcm. Il piccolissimo comune si trova a 15 km di distanza da qualsiasi centro abitato , spiega la prima cittadina: vietando gli spostamenti si rende dunque impossibile il ricongiungimento fra familiari, ma non solo : “Io spero che ci si ricordi di piccole realtà come la nostra: a Morterone abbiamo una trattoria e nient’altro , con gli spostamenti limitati la situazione è diventata molto critica “ , ha dichiarato la Invernizzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here