Michael Jackson, autopsia inquietante: strani tatuaggi, cicatrici e parrucca incollata

0
1884

I dettagli dell’autopsia di Michael Jackson, emersi grazie ai tabloid britannici risultano decisamente insoliti e inquietanti.

La prematura morte di Michael Jackson nel 2009 ha lasciato il mondo dello spettacolo privo di uno dei suoi più illustri protagonisti. Nel corso dei quasi 50 anni di carriera, Michael aveva letteralmente stravolto il mondo della musica pop. Prima dell’ingresso in scena del Re del pop, infatti, nessuno era stato capace di diventare un uomo di spettacolo a tutto tondo. Sul palco il cantante intratteneva il pubblico con coreografie e balletti, mostrando un’energia ed una capacità di movimento mai viste prima.

Nel mondo della musica e dei concerti c’è indubbiamente un prima e un dopo Michael Jackson e le star del pop moderne, sia donne che uomini, impostano i concerti proprio sullo stile portato in auge dal cantante americano. L’unico che in questi anni si è avvicinato per stile e qualità di canto e ballo è stato Bruno Mars, artista di grande talento che, senza l’illustre predecessore probabilmente nemmeno esisterebbe.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Michael Jackson, l’autopsia rivela dettagli inquietanti

La popolarità raggiunta da Michael Jackson era ed è a tutt’oggi inarrivabile. Non è un caso se ancora adesso c’è chi spera e crede che il cantante sia ancora vivo. Purtroppo però, come nel caso di Elvis Presley (unico in grado di rivaleggiare per popolarità con Jackson), la verità è che l’artista se n’è andato. A distanza di 11 anni il quotidiano britannico The Sun ha condiviso con i propri lettori alcuni dettagli inquietanti sull’autopsia effettuata sul cadavere del cantante.

Sul tabloid si legge la testimonianza di qualcuno vicino al cantante: “Era pelle e ossa, i suoi capelli erano caduti, e non mangiava altro che pillole quando è morto”. Insomma il suo fisico era diventato scheletrico ed al posto dei capelli portava una parrucca. Ma c’è dell’altro: “I segni di iniezione su tutto il corpo e le cicatrici dovute ad anni di interventi chirurgici dimostrano che era in declino terminale già da qualche anno”. Sul corpo sono stati trovati inoltre segni di vitiligine che il cantante aveva cercato di coprire con dei tatuaggi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here