Saldi Invernali 2021: quando iniziano? Il calendario regione per regione

0
224
Saldi invernali 2021

Come ogni inizio anno, l’arrivo dei saldi è un avvenimento che milioni di persone aspettano, per concedersi e approfittare magari di qualche spesa extra e utile, usufruendo di sconti che quest’anno più che mai, a causa di tutto quello che è successo dovuto all’emergenza Coronavirus, risulta un’ottimo svago per concedersi qualche capriccio e un occasione propizia per i commercianti che hanno sofferto di questa situazione, in cui purtroppo ancora in parte ci troviamo.

Ad aprire la stagione dei saldi invernali 2021, Basilicata, Valle D’Aosta e Molise. In queste regioni, i saldi sono già cominciati giorno 2 gennaio. Seguono oggi 4 gennaio, l’Abruzzo e la Calabria, sino ad arrivare domani, 5 gennaio con Sardegna e Campania.

La pandemia costringe ad un ritardo dei saldi in alcune regioni

A causa delle diverse misure restrittive, che come sappiamo limitano lo spostamento, di cui tuttavia si attendono novità in questi giorni, alcune regioni hanno ben deciso di posticipare la data di inizio dei saldi al 7 gennaio. Nello specifico: Sicilia, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Lombardia. Nella regione umbra, i saldi cominceranno il 9 gennaio, seguiti dal Lazio il 12 e dalle Marche il 16.

Nel Trentino-Alto Adige, i saldi cominceranno sempre il 16 di gennaio per i comuni non turistici della provincia di Bolzano, mentre per quelli turistici, l’inizio dei saldi è previsto per il 13 di gennaio. Fa eccezione la città di Trento, dove l’inizio dei saldi, verrà decretato in maniera autonoma dai diversi commercianti. Nella regione ligure, lo start è previsto per giorno 29, seguito da, Toscana, Veneto ed Emilia Romagna, giorno 30 gennaio.

Una decisione sofferta da un lato ma necessaria dall’altro, poiché come sappiamo l’arrivo dei saldi, non solo contribuisce ad aiutare gli esercizi commerciali ma permette a questi stessi, di incassare la liquidità necessaria per fronteggiare diverse spese quali: tasse, fornitori, affitti, costi delle utenze ecc. Insomma tutto ciò che risulta utile, al fine di evitare per i negozi di incombere in problematiche spiacevoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here