Covid, flessioni e pulizia delle strade per i turisti che non indossano la mascherina a Bali

0
403
punizioni particolari

Per far rispettare meglio le regole anti Covid a Bali la polizia ha deciso di punire chi ha con sè la mascherina ma non la indossa facendogli fare le flessioni in strada, davanti a loro

Punizione davvero particolare quella alla quale sono sottoposti gli stranieri che, a Bali, non rispettano i protocolli sanitari e le misure anti Covid imposte dal governo per il contenimento dell’epidemia nel Paese. Il governo indonesiano nel sottolineare che le vaccinazioni sono prioritarie a Bali per consentire di tornare ad avviare il turismo nel Paese, ha aggiunto che restrizioni più severe sono state previste, fino al 25 gennaio, per i turisti non rispettosi delle regole. I funzionari hanno spiegato infatti che i visitatori, ed in particolare gli australiani, sono stati responsabili di almeno l’80% delle violazioni dei protocolli sanitari a Bali, ragion per cui chi, in questi giorni, viene sorpreso senza la mascherina indosso o senza rispettare le distanze interpersonali di sicurezza, viene sottoposto ad una punizione ‘seduta stante’.

LEGGI ANCHE =>> Follia sulle strade inglesi: ciclista sputa addosso ad automobilista, millantando di avere il covid

Migliaia di violazioni accertate nelle zone turistiche della città

Il maggior numero di violazioni, del resto, è stato registrato nelle zone turistiche ovvero nell’area di Badung dove si trovano le famose spiagge di Kuta e Seminyak, con 8864 reati già accertati. “Nella maggior parte dei casi si trattava di persone senza mascherine, con mascherine non indossate correttamente, o di locali che non rispettavano i protocolli sanitari”, ha detto I Gusti Agung Kerta Suryanegara, capo dell’Agenzia per l’ordine pubblico della reggenza di Badung all’Abc. “Molti stranieri sembravano sottovalutare l’importanza di questi protocolli”. Trattandosi di un gran numero di persone, a coloro che hanno commesso errori minimi come avere con sè la mascherina ma senza indossarla, le autorità hanno chiesto, come punizione di fare flessioni per strada o di ripulire la strada. “Non ci siamo messi a multare le persone in massa, usando punizioni alternative”. E così sui social hanno iniziato a circolare le immagini di persone che fanno flessioni e piegamenti in strada accanto alla mascherina della polizia, con un cartello che sottolinea di indossare sempre la mascherina. Sanzioni sono invece state erogate a chi ha opposto resistenza alla richiesta di mettere la mascherina o rispettare il distanziamento sociale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here