Condannato a 16 anni per l’omicidio della moglie: scoperto grazie al contapassi dell’iPhone

0
414
come è stato scoperto

Un uomo sospettato da mesi è stato inchiodato dall’app del suo iPhone per l’omicidio di sua moglie: ecco cosa hanno scoperto gli investigatori

Un efferato omicidio scoperto grazie al contapassi dell’iPhone. Grazie a questa funzione del noto smartphone infatti gli investigatori sono riusciti ad inchiodare Jeff West, un uomo di 47 anni che ha tolto la vita alla moglie 42enne Kat. La notizia è riportata dal Birmingham News e ha avuto il suo epilogo in questi giorni, con una sentenza di 16 anni di carcere stabilita dal giudice dopo aver preso visione di prove definite “inconfutabili” della colpevolezza dell’uomo. I fatti si sono verificati nel 2018 ma ci sono voluti tre anni prima che il quantitativo di prove raccolte fosse sufficiente per stabilire chi fosse l’autore del delitto. Le autorità hanno risolto l’enigma grazie alla app Apple Health.

LEGGI ANCHE =>> Trovata morta con manette e un sacchetto in testa: suicidio per la polizia ma per gli amici è omicidio

Cosa è successo nella notte tra l’11 ed il 12 gennaio

Il decesso è avvenuto tra le 23 e le 24 del 12 gennaio 2018 quando Kat West è stata colpita mortalmente alla testa con una bottiglia. Interrogato dalle autorità il marito ha dichiarato che stava dormendo mentre la moglie veniva uccisa, dato che si era addormentato alle 22.30 svegliandosi alle 5.15 del giorno seguente. Nel corso delle indagini la polizia ha pensato di provare a verificare la corrispondenza tra le parole dell’uomo ed i dati del suo contapassi scoprendo che dalle 23.03 alle 23.10 del 12 gennaio aveva effettuato 18 passi. Dimostrando inoltre che l’ultimo spostamento è avvenuto alle 22.54, quando invece lui sosteneva di trovarsi a letto. Da tre anni l’uomo, già sospettato di omicidio, si trovava in prigione in attesa della sentenza definitiva, pur dichiarandosi innocente. Ma grazie a questa prova è stata accertata la sua colpevolezza, con relativa condanna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here