“Sei una pezzente”, offese ed insulti per la Capriotti: tutta colpa di un vestito

0
335

L’ultima puntata del Grande Fratello Vip ha lasciato tutti con la bocca aperta, per le dinamiche interne ma non solo.

Andrea Zenga ha lasciato la casa e Rosalinda Cannavò è stata nominata dall’amica Dayane Mello, che prima aveva fatto una sorta di coming out. Il figlio di Walter Zenga ha perso la sfida al televoto contro Samantha de Grenet e Stefania Orlando.

La modello brasiliana Dayane, inoltre, ha confessato che quello tra lei Rosalinda era amore, non amicizia. Ha parlato delle esperienze con entrambi i sessi. Ma, la decisione che ha lasciato tutti i vip a bocca aperta è stata quella della modella che ha deciso di nominare al televoto proprio la Cannavò.

LEGGI ANCHE => Il “bacio di Giuda” di Dayane Mello

Tommaso Zorsi ha subito criticato la scelta di Dayane, accusandola di essere incoerente e una grandissima stratega.

Ma quello che ha fatto parlare è la scelta stilistica di Capriotti:

Cecilia Capriotti ha indossato un abito prezioso attribuito dalla marca Dior, e non ha perso l’occasione per taggare l’account della celebre marca sul suo post appena pubblicato su Instagram.

Poco dopo, però, il vero stilista ha intervenuto sul social per confermare che il vestito risale al 2019 ed era già stato indossato in precedenza dalla Capriotti.

Insomma, l‘abito era stato personalmente cucito, personalizzato e consegnato da @ferdinandconcept a richiesta della Capriotti e quindi non appartiene a Dior come ha scritto nel suo post di Instagram dalla showgirl ascolana.

Il post dello stilista è stato invaso da commenti negativi contro la Capriotti, tra i quali: “figura di me**a” “sei una pezzente!“.

Cecilia ha deciso di cambiare la didascalia dopo essere stata tartassata da commenti orrendi e ha confermato che i gioielli erano Dior e non l’abito. Lo stilista continua a pensare che sono tutti pronti ad essere scorretti con una persona che ci mette il cuore nel mondo della moda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here