“Ho il cuore che mi fa male”: la commozione in diretta di Myrta Merlino dopo la drammatica notizia

0
724
Myta Merlino commossa a L'aria che tira

Momento di commozione in diretta per Myrta Merlino durante la puntata odierna de L’aria che tira.

Alla scoperta della morte di Antonio Catricalà, la Merlino è apparsa evidentemente colpita dalla notizia, come chiunque la abbia appresa quest’oggi.

LEGGI ANCHE => Trovato senza vita Antonio Catricalà, Sottosegretario durante il Governo Monti e Viceministro durante il Governo Letta: ipotesi suicidio

“È morto Antonio Catricalà, dalle prime notizie pare si tratti di un suicidio. Era un uomo speciale, di rara qualità, la versione più nobile della competenza, dell’intelligenza e della passione messe al servizio delle Istituzioni, lavorando con tanti governi, sempre però col suo stile”.

Ma a differenza di tanti che sono rimasti colpiti dalla morte in sé, un forte legame unisce la Merlino e la famiglia dell’ex Sottosegretario durante il Governo Monti ed ex Viceministro durante il Governo Letta, come raccontato dalla stessa conduttrice del programmi di La7 in diretta.

E dopo averne ricordate le qualità, la Merlino ha concluso – con la voce rotta dal pianto:

“Così l’ho conosciuto io, così me lo ricordo, l’ultima volta me lo ricordo al matrimonio di sua figlia, è stato un giorno bellissimo, gioioso, era con sua moglie Diana. Che vi devo dire, ho il cuore che mi fa male e mi stringo a Diana”.

Morte Antonio Catricalà, i messaggi di cordoglio

Come succitato, sono tanti ad essere rimasti colpiti da questa morte.

E su Twitter hanno espresso il proprio cordoglio tantissimi uomini pubblici.

C’è il ricordo dell’ex Premier Enrico Letta, che ebbe Catricalà come Viceministro al Ministero dello sviluppo economico con delega alle comunicazioni:

C’è il ricordo dell’attuale Ministro per la pubblicca amministrazione Renato Brunetta (che fu ministro per tre anni prima del ministro Monti di cui Catricalà fu Sottosegretario)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here