“Il diavolo è già qui”: scoperta nuova variante di Covid più contagiosa e letale

0
553

Un’equipe di epidemiologi ha scoperto una nuova variante del Covid più letale e contagiosa dell’originale: resistente a vaccini e anticorpi.

Dopo l’apice di casi segnati tra novembre e dicembre, stiamo assistendo in questo periodo ad una fase di minore diffusione del virus. La calma, tuttavia, è apparente, visto che tra i nostri confini si stanno diffondendo diverse varianti del Sars-Cov-2 e che l’incidenza dei casi è in salita da tre settimane. Gli esperti temono che presto ci possa essere una terza ondata di contagi che potrebbe essere devastante se a diffondersi fossero delle varianti del virus resistenti ai vaccini.

Per quanto riguarda quella inglese, sappiamo che il vaccino Pfizer è valido, in ogni caso è stata data conferma in queste ore che tutti i vaccini saranno aggiornati per coprire anche le varianti che si sono sviluppate e si stanno diffondendo in questo periodo. Tuttavia in queste ore è giunta notizia sulla scoperta di una nuova variante chiamata B.1.427/B.1.429 o Californiana, proprio perché scoperta nello Stato americano. L’equipe che l’ha scoperta, un gruppo di ricercatori dell’Università di San Francisco, ha effettuato un report nel quale sostiene che questa variante è pericolosa tanto quanto quelle inglese, brasiliana e sud africana.

Covid, variante Californiana: “Il diavolo è già qui”

Dal report stilato dopo lo studio di 2000 campioni prelevati tra settembre 2020 e gennaio 2021, è risultato che la variante californiana è tra il 19% ed il 24% più contagiosa del virus originale. Parlando proprio dello studio, il dottor Eric Feigl-Ding ha allertato la popolazione sul rischio derivante dalla diffusione di questa variante: “Molti possono pensare che con il calo di casi la pandemia è finita. Ma la verità è che adesso ci sono due differenti pandemia di Covid: il ceppo originale è in fase calante, mentre il più contagioso #B117 è dominante”. Ed ha aggiunto: “Presto saremo colpiti molto duramente”.

Non più incoraggiante il parere del Dr. Charles Chiu, ricercatore dell’Università di San Francisco che al LA Times ha dichiarato che entro la fine di marzo il 90% dei casi verranno portati dalla variante californiana: “Il diavolo è già qui. Vorrei che non fosse così ma la scienza non mente”. Il medico ha poi spiegato che questo nuovo ceppo virale potrebbe essere più letale di quello originale ed ha spiegato che è necessario prendere delle misure contenitive per evitarne la diffusione.  Ipotizzando uno scenario da incubo, inoltre, il Dr Chiu ha spiegato che se la variante americana e quella inglese dovessero contagiare contemporaneamente uno stesso soggetto, potrebbero creare un super virus difficile da debellare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here