Orrore al cimitero, fossa collassa mentre la sta scavando: sepolto vivo

0
427

Un dipendente di un cimitero americano è deceduto dopo che la fossa che stava scavando è collassata seppellendolo vivo

Morto mentre stava scavando una fossa per contenere una bara. Sembra un racconto da film dell’orrore ma è accaduto davvero all’operaio di un cimitero, rimasto sepolto all’interno della fossa che stava sistemando. L’incidente è avvenuto giovedì mattina a Long Island, come confermato dalla polizia: l’uomo sarebbe morto poichè sepolto vivo dall’imponente quantità di terra cadutagli addosso. Gli investigatori della squadra omicidi della polizia della contea di Suffolk hanno avviato le indagini in merito all’esatta dinamica dei fatti che hanno portato alla morte di un dipendente del Washington Memoria Park a Middle Island, nella Suffolk County.

LEGGI ANCHE =>> Crollo non prevedibile: una frana nel cimitero di Camogli fa precipitare circa 200 bare in mare

La ricostruzione dei fatti

Secondo una prima ricostruzione dei fatti l’uomo stava livellando il fondo di una fossa quando la tomba gli è crollata addosso, probabilmente a causa di un cedimento del terreno, intorno alle 8.30 del mattino. Gli altri lavoratori sono accorsi per aiutarlo ma per lui non c’è stato nulla da fare ed è stato in seguito dichiarato morto sul posto. Non è al momento chiaro per quanto tempo sia rimasto intrappolato nella fossa. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei soccorsi e delle forze dell’ordine e l’area dell’incidente è stata delimitata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here