Riecco comparire in tv il leader delle Sardine Mattia Santori, ma non parla di politica e non in Italia…

0
667

In tanti si chiedono che fine abbiano fatto le Sardine che, prima dell’avvento del Covid, avevano trovato spazio nel mezzo delle elezioni regionali come movimento di piazza anti-Lega ai tempi delle elezioni in Emilia Romagna.

Il leader delle Sardine, Mattia Santori, che spesso e volentieri apparivano nei talk show televisivi, è riapparso recentemente in televisione, anche se non in quella italiana.

Qui lo si vede al fianco di Stanley Tucci, in un episodio di “Searching for Italy”, la docu-serie della CNN in cui l’attore e regista statunitense di origini italiane esplora il nostro Paese alla ricerca dei piatti tipici.

La terza puntata è dedicata alla cucina emiliano-romagnola e si vedono Santori e Tucci che ha indossato il grembiule e messo le mani in pasta in Casa Artusi e nella cucina di una “Marietta”, dove ha imparato a fare tagliatelle e Ragù alla Bolognese.

Americano di origini calabresi, Tucci è un grande appassionato di cucina italiana ed è volato in Emilia- Romagna per scoprire le tradizioni, incontrare personaggi, produttori e raccontare le storie del patrimonio enogastronomico regionale“.

“Così semplice, ma così buono”, dice a Tucci prima di mangiare insieme un tradizionale panino con l’insaccato bolognese famoso in tutto il mondo.

Le sardine sui social

Ad ogni modo, in realtà, le Sardine in questi mesi non sono proprio sparite.

Continuano ad essere attive sui social e proprio Mattia Santori qualche settimana fa, interpellato da Rai News, si era anche espresso sul nuovo governo di Mario Draghi: “L’effetto Mario Draghi dimostra che siamo ancora dipendenti dai mercati e che serve qualcuno che sappia navigare la barca in momenti oscuri. Sarebbe bello che questo ruolo l’avessero la politica e i partiti, ma così non è”, aveva detto dopo quasi un anno di silenzio stampa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here