L’annuncio della compagna di Elon Musk: “Sono pronta a morire su Marte”

0
688
Grimes con Elon Musk

La compagna di Elon Musk, Claire Elise Boucher, in arte Grimes, si è detta pronta a trasferirsi su Marte dopo i 50 anni per costruire una colonia umana proprio sul pianeta rosso. Grimes ha annunciato ai suoi followers tramite il suo profilo Instagram di essere “pronta a morire su Marte”. L’annuncio della cantante trentatreenne è stato fatto martedì quando ha usato il suo profilo social per questo preciso scopo. Tutto questo ovviamente mentre il compagno Elon Musk continua i suoi innumerevoli sforzi per fare in modo di atterrare su Marte.

Sul suo profilo Instagram Grimes, che ha oltre 1,7 milioni di followers, ha pubblicato una foto mentre è ritratta in posa davanti alla Starbase del compagno in Texas. Grimes ha accompagnato la foto con la scritta: “Pronta a morire con la sporcizia rossa di Marte sotto i miei piedi”. La cantante ha in più di un’occasione affermato di voler dare il suo contributo per portare la vita umana sul pianeta rosso.

Il quotidiano inglese “Sun” ha riferito che la compagna di Elon Musk il mese scorso aveva annunciato durante un’intervista di volersi trasferire su Marte dopo aver compiuto 50 anni per aiutare con la costruzione di una colonia umana.
Grimes ha affermato inoltre che un trasferimento del genere richiederà “un lavoro manuale molto probabilmente fino alla morte”, ma anche ammesso che spera possa cambiare. Tutto questo mentre Elon Musk afferma che la sua compagnia arriverà su Marte prima del 2030.

Il progetto di Musk è quello di portare su Marte almeno un milione di persone per poter costruire una città entro il 2050. Finora però i suoi piani sono finiti per essere davvero deludenti in quanto martedì SpaceX ha perso un altro prototipo di razzo su Marte, mentre un altro prototipo della compagnia si è schiantato in Texas durante una prova di volo nel tentativo di atterrare. Questo è stato il quarto prototipo a schiantarsi, mentre già altri due modelli sono esplosi durante la fase di atterraggio, un altro prototipo invece è esploso appena pochi minuti dopo la riuscita dell’atterraggio, eludendo così le speranze di Musk e del suo team.

Gli esperti hanno criticato i piani di Musk sul pianeta rosso

Gli astrofisici più esperti, dopo le dichiarazioni di Musk in merito al fatto di voler portare la vita umana su Marte, si sono scagliati contro il miliardario americano. Ad esempio l’astrofisico Martin Rees ha affermato che i piani di Musk sono “una pericolosa illusione”. Mentre l’astrofisico, nonché insegnante di scienze, Neil deGrasse Tyson si è dichiarato d’accordo con il collega, aggiungendo poi trasferire la popolazione umana su Marte è semplicemente “irrealistico”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here