Sangue umano nelle Air Max e riferimenti al satanismo: Nike cita in giudizio il collettivo MSCHF

0
499
satan shoes

Un gruppo collettivo di artisti statunitensi, denominato MSCHF, ha lanciato recentemente una provocazione immettendo sul mercato 666 paia di Air Max total black nella loro versione “Satan Shoes“: la particolarità di queste scarpe era che all’interno della suola era contenuta una goccia di sangue umano, sangue donato dai vari membri di questo collettivo.

La cosa bizzarra di tutta questa storia è che le 666 paia di scarpe sono state esaurite nell’arco di meno di un minuto, ma a spaventare davvero è il prezzo di queste scarpe, ovvero 1018 dollari, che faceva riferimento a un preciso versetto biblico. Ovvero il versetto 18 del capitolo 10 del Vangelo di Luca, che così recita: “Io vedevo Satana cadere dal cielo come la folgore“.

Le polemiche ovviamente non hanno tardato a giungere e la Nike è stata accusata di essere promotrice del satanismo.

La reazione del noto marchio di scarpe non si è fatta attendere e in un batter d’occhio ha citato in giudizio il collettivo artistico per violazione del marchio. Inoltre il collettivo viene accusato di aver danneggiato l’immagine della Nike, convincendo la gente che essa supporti il satanismo. Infine il marchio ha richiesto che il collettivo non debba più pubblicizzare, vendere o distribuire scarpe Nike.

Le scarpe in questione sono state prodotte in collaborazione con Lil Nas X, rapper statunitense classe ’99 che è apparso tutt’altro che turbato dalle critiche piovute su questa iniziativa commerciale / artistica.

D’altra parte non è una novità per lui ammiccare al satanismo:

Il collettivo MSCHF aveva già fatto provocazioni di questo genere

Eppure questo collettivo di artisti non è assolutamente nuovo a questa tipologia di provocazioni e sempre con il marchio Nike.

Già due anni fa aveva lanciato un modello di scarpe, dove nelle suole era presente dell’acqua santa. Ovviamente – anche in quel caso – il modello era andato immediatamente sold out.

Eppure quella volta non erano uscite polemiche e citazioni in giudizio: forse la regola del buon senso può essere applicata solamente in alcune occasioni? Forse l’acqua santa è meno sconvolgente del sangue umano? O forse il sacro si può dissacrare?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here