Digitale terrestre, cosa succede a settembre? 36 milioni di tv smetteranno di funzionare: ecco cosa fare

0
1859
Televisione

A partire dal 1° settembre di quest’anno quasi 36 milioni di televisori potrebbero non funzionare più, infatti sono in molti che in questi mesi si stanno domandando che cosa debbano fare con il vecchio televisore. Questo perché proprio a partire da settembre si passerà a un nuovo standard televisivo, ovvero il DVB-T2, questo avverrà nel quadro generale di una riorganizzazione delle frequenze per fare spazio alle comunicazioni cellulari.

LEGGI ANCHE => DAZN vince il bando per i diritti tv della serie A: come cambieranno le cose? Cambierà il prezzo?

Però ovviamente questo sistema non verrà supportato da tutti i televisori, per sapere come sapere se il vostro televisore supportare il sistema dovrete fare quanto segue: sintonizzatevi sul canale 200 di Mediaset oppure 100 del test Rai, se qualora vi uscisse la schermata con scritto “Test HEVC Main10”, significa che il televisore supporterà il nuovo sistema, altrimenti se lo schermo è nero probabilmente la tv non sarà abilitata al nuovo sistema.

Per quanto riguarda le date in cui avverrà lo switch off queste saranno rispettivamente: 1° settembre 2021, quando le tv nazionali passeranno alla codifica MPEG-4; mentre dal 21 al 30 giugno 2022, sarà la fascia in cui tutte le trasmissioni rientreranno nella modalità DVB-T2.

Cosa fare in attesa dello switch-off del 1° settembre?

Quindi dal 1° settembre cominceranno le risintonizzazioni, scaglionate per territori, ovvero prima il Nord a fine 2021, il centro nel primo trimestre del 2022 e infine il Sud nel secondo trimestre 2022.

Occorre però dire che alcune emittenti televisive big hanno cominciato già a rinnovarsi a gennaio di quest’anno come ad esempio Cielo e TV8.

Quindi cosa bisogna fare fino al settembre 2021? Gli utenti dovranno sintonizzare i canali periodicamente, anche se molte televisioni fanno questa operazione in maniera del tutto automatica, quindi non sarà necessario fare la sintonizzazione manuale.
Per quanto riguarda invece gli impianti condominiali con antenne centralizzate queste potrebbero richiedere diverse sintonizzazioni.

Ricapitolando quindi le date dello switch off saranno le seguenti:
1° settembre – 31 dicembre 2021: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e le province di Trento e di Bolzano;
1° gennaio – 31 marzo 2022: Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna;
1° aprile – 30 giugno 2022: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here