Coprifuoco alle 22 ancora per poco: le ipotesi a partire da lunedì 17 maggio

0
775
città vuota coprifuoco

La questione relativa al coprifuoco e al suo spostamento tiene ancora banco, dopo che già al momento delle varie riaperture dal 26 aprile, questo era stato un tema fondamentale e sul quale molti Parlamentari, tra cui anche vari Ministri si erano espressi in merito. Non solo, anche i ristoratori, categoria tra le più colpite dalle chiusure, avevano invocato ad alta voce lo spostamento del coprifuoco.

Leggi anche -> Decreto 26 aprile, battaglia sul coprifuoco. Fedriga insiste: “Spostiamolo alle 23”

In queste ore è tornato sul banco di discussione la questione relativa proprio al coprifuoco e sembra che ci possano essere degli interessanti sviluppi, infatti secondo alcune fonti in cabina di regia si starebbe già parlando di un possibile spostamento del coprifuoco di un’ora, già a partire da lunedì 17 maggio.

Secondo altre ipotesi ci potrebbe anche essere anche un ulteriore spostamento alla mezzanotte, qualora ovviamente i dati fossero positivi al fine di permetterlo, prima di abolire del tutto il coprifuoco.

Il punto cruciale effettivamente è quello dell’orario, infatti c’è un vero e proprio pressing per capire se effettivamente il coprifuoco può essere spostato solo di un’ora, o addirittura di due ore.

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sta cercando di proporre una via intermedia, ovvero di fissare il coprifuoco alle 23 per la prima settimana, ovvero quella che va dal 17 al 23 maggio, per poi fissarlo alle 24 dalla settimana che comincia con il 24 maggio. A quanto pare però l’ipotesi più accreditata rimane quella di fissare il coprifuoco alle 23

Speranza e Costa ottimisti sullo spostamento del coprifuoco. Il centrodestra presenta una mozione relativa alla discussione decreto Covid

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, si dimostra comunque molto positivo in merito allo spostamento del coprifuoco di un’ora: “Sono convinto che già da questo lunedì ci possano essere condizioni di allentamento. I dati della pandemia sono positivi come quelli del piano vaccinale“.

Nel frattempo arriva anche una mozione del centrodestra, che denuncia come non ci sia stata alcuna cabina di regia per quanto riguarda la discussione di modifiche all’attuale decreto Covid e in merito alle riaperture. La mozione presentata dal centrodestra vuole porre l’attenzione sulla riapertura di quanto ancora non è aperto, l’abolizione del coprifuoco alle 22, via libera alle cerimonie, centri commerciali riaperti nei fine settimana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here