Burioni si sfoga su Twitter: “Qui qualcuno è a lutto perché il vaccino funziona!”

0
1343
burioni galli

Nei giorni scorsi si è assisto alla lite tra il dottor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive al Sacco di Milano, e il dottor Roberto Burioni, virologo, ormai presenza fissa in tv. Lo scontro è andato in onda alla trasmissione Otto e mezzo, il programma di La7, condotto da Lili Gruber.

Leggi anche -> “Conseguenze catastrofiche”: Roberto Burioni e la necessità di “dire le cose giuste” sulla vaccinazione

Il dottor Galli si è espresso in maniera critica verso l’efficacia del vaccino: “Quello che abbiamo adesso è un ottimo vaccino per un virus che girava un anno fa in Cina“. Per questa ragione Galli dice che con questo tipo di vaccino non è possibile raggiungere l’immunità di gregge.

Subito dopo l’infettivologo del Sacco facendo riferimento al vaccino Pfizer, inoltre “se consideriamo l’infezione con la variante sudafricana l’efficacia è molto inferiore”. E ribadisce il fatto che con questo tipo di vaccino non raggiungeremo l’immunità di gregge. Secondo Galli infatti bisogna prendere in considerazione le varianti e ancora di più la necessità di aggiornare il vaccino in questione in tempi ancora più brevi.

Il dottor Galli comunque è un infettivologo molto convinto del rigore, convinto che le chiusure dovevano essere protratte, inoltre secondo lui il punto cruciale di tutto questo è l’arrivo di una quarta ondata, che investirà tutti anche coloro che si sono vaccinati.

A questo punto non è fatto attendere lo sfogo su Twitter da parte di Burioni, che ha attaccato Galli con un primo tweet: “Chi evidentemente non ha letto gli ultimi lavori scientifici, continua a blaterare in TV di un vaccino “tarato su un virus di un anno fa”. Burioni conclude il suo tweet dicendo il vaccino è efficace al 100%.

Burioni contro Galli: “Si aggiorni quando non è in TV”

L’attacco finale nei confronti di Galli, infine, finisce anche sul personale: “Se nei giorni in cui non è in TV vuole aggiornarsi, ecco il lavoro che supporta la mia affermazione”. E posta il link al testo dell’intero lavoro scientifico.

Le battaglie tra dottori, infettivologi, virologi sono destinate a continuare ancora per molto, e queste battaglie continuano principalmente in televisione, seguite dai tweet o dai post su Facebook. Insomma, sulla questione pandemica ci sono troppi medici, troppi virologi e infettivologi che hanno potuto parlare in televisione, Burioni primo su tutti, quindi l’attacco a Galli su questa questione è totalmente ingiustificato.

I medici facciano i medici, il lavoro dei presentatori tv lasciamolo ad altri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here