Shock nella Premier League: calciatore arrestato per pedofilia. Sul web è caccia al nome

0
347

Una notizia di queste ore ha scosso la Premier League inglese (e il mondo del calcio in generale).

Nella serata di venerdì scorso un calciatore del Campionato inglese è stato tratto in arresto con la gravissima accusa di pedofilia. Al momento si sta tenendo il massimo riserbo circa il nome del calciatore ma ci sono moltissimi indizi attorno all’identità dell’uomo.

Leggi anche -> Offriva la figlia di 12 anni su un sito per scambisti: licenziato un giudice

Si tratterebbe di un giocatore di 31 anni, sposato e addirittura calciatore della propria Nazionale, inoltre il club presso il quale milita sarebbe l’Everton, che ha subito comunicato di aver sospeso il calciatore in attesa delle indagini portate avanti dalla polizia inglese.

In una nota diramata dal club inglese si legge: “Il club continuerà a supportare le autorità con le indagini e al momento non rilascerà dichiarazioni“.
Secondo una fonte interna alle forze di polizia il calciatore sarebbe stato tratto in arresto, dopo una perquisizione della sua abitazione, dove sono stati sequestrati diversi oggetti e l’uomo è stato interrogato in merito a gravissimi reati nei confronti di un minore.

Il calciatore sarebbe stato rilasciato su cauzione in attesa di ulteriori indagini

I tabloid inglesi hanno riportato inoltre che il calciatore sarebbe stato poi rilasciato su cauzione in attesa di ulteriori accertamenti e indagini in merito. Inutile dire che i compagni dell’Everton sono rimasti scioccati dopo aver appreso la notizia.

Al fine di preservare e tutelare la privacy del calciatore i connotati probabilmente rimarranno anonimi fino alla fine delle indagini. Sicuramente non sarà troppo difficile risalire alla sua identità dopo l’identikit tracciato dai media inglesi. Inoltre questo è un colpo davvero molto duro per la società di Liverpool a ridosso dell’inizio della stagione calcistica.

Sul web si sta facendo il nome di Gylfi Sigurdsson, bandiera della nazionale islandese, ma al momento non ci sono prove certe della sua colpevolezza. Una caccia alle streghe davvero azzardata, inoltre occorre dire che le ipotesi si basano solo su quanto riportato dai tabloid, quindi da prendere assolutamente con le molle. Al momento nessuno può essere accusato di nulla, in quanto le indagini sono ancora in corso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here