Offriva la figlia di 12 anni su un sito per scambisti: licenziato un giudice

0
417
olivier bailly arrestato

Ha dell’incredibile dell’assurdo quanto accaduto in Francia, dove Olivier Bailly, di 55 anni, giudice ed ex-vicepresidente del tribunale di Digione è stato licenziato dall’autorità giudiziaria in quanto è stato accusato di aver corrotto un minore e aver istigato ad atti di pedofilia.

Leggi anche -> Pedofilo seriale arrestato dopo aver abusato di trenta bambini in una settimana

Il giudice secondo quanto riportato dal ‘Times’ avrebbe offerto la propria figlia di 12 anni su un sito per scambisti. L’uomo ha ammesso le sue colpe, ma ha supplicato i suoi capi di mantenere il proprio lavoro in quanto sofferente di un disturbo post-traumatico da stress a seguito di un caso a cui aveva lavorato nel 2007.

Olivier Bailly avrebbe ammesso di aver solo recitato delle fantasie e di non aver mai messo in atto niente di simile.

Per quanto riguarda invece la moglie di Bailly, Sophie Véjux-Bailly, anche lei giudice, è stata scagionata.

L’uomo era stato procuratore capo nel processo contro il serial killer Pierre Bodein

Il giudice è stato rimosso dal lavoro dove era responsabile della divisione del diritto di famiglia a Digione, la più grande divisione dell’intera Borgogna. L’uomo è stato fermato dopo un uomo aveva riferito che su un sito di incontri per scambisti aveva visto la foto di una bambina in costume da bagno.

Gli agenti sono riusciti a risalire fino a Bailly dopo essersi infiltrati nel sito come uomini in cerca di sesso.

L’avvocato di Olivier Bailly ha affermato che l’uomo, come già detto precedentemente, soffriva di disturbo da stress post-traumatico. Nel 2007 infatti il giudice era stato procuratore capo nel caso contro lo stupratore e serial killer Pierre Bodein.
Per quanto riguardo Bailly ha detto di “non sentirsi indegno della sua professione” dopo quello che è successo e che considera ancora di “essere utile un giorno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here