Muore il batterista dei Rolling Stones, Charlie Watts: l’enorme cordoglio di tutti (anche dei Beatles)

0
386
charlie watts

Grave perdita nel mondo della musica: muore a ottanta anni Charlie Watts, il batterista della band simbolo del rock, i Rolling Stones. Ha suonato con la band per oltre sessant’anni e si può dire che ci sia stato fino alla fine. Aveva dato l’addio alla musica durante il mese di agosto 2021, annunciando di soffrire di cancro alla gola.

Grave perdita nel mondo della musica

Ha appena fatto in tempo ad annunciare il suo ritiro dal mondo della musica, che già si è spento, a meno di un mese da quel giorno. “È mancato pacificamente in un ospedale di Londra, circondato dalla sua famiglia”, ha scritto Bernard Doherty, addetto stampa del batterista dei Rolling Stones. Così si spegne una vera leggenda della storia del mondo del rock, un mostro sacro, che insieme ai suoi compagni di band ha scritto un pezzo importantissimo della musica internazionale.

LEGGI ANCHE => Leggenda del rock viola la quarantena per vedere l’Inghilterra: ecco cosa rischia

Una vita dedicata alla musica

Sin da giovane appassionato alla musica, dapprima si dedica al jazz, la musica che allora rappresentava quella più alternativa in circolazione. E certo: perché loro, i Rolling Stones, dovevano ancora arrivare. Così, con la testa piena di John Coltrane e Miles Davis, Charlie Watts si appassiona alla batteria, tanto che alla fine i suoi genitori, umili lavoratori proletari, gliela comprano quando ha appena 13 anni.

I suoi compagni di avventura Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones facevano già parte del gruppo nel 1963, quando Charlie Watts sale a bordo della macchina di musica rock forse più potente e più emblematica di tutti i tempi. E da allora è stato tutto un viaggio: la musica internazionale risentirà sicuramente di questa grave perdita.

Però una cosa è vera, sebbene possa suonare banale: se Charlie Watts è morto, però il rock and roll non morirà mai.

Il grande lutto dei colleghi, a partire dai Beatles

E se tutta la musica internazionale è in lutto per questa perdita, anche gli altri mostri sacri contemporanei dei Rolling Stones non hanno potuto non esprimere il proprio cordoglio.

A partire da Sir Paul McCartney, che ha reso omaggio a Watts con un video su Twitter.

Queste le sue parole: “Sono così triste di apprendere della morte di Charlie Watts, batterista degli Stones. Era un ragazzo adorabile. Sapevo che era malato, ma non sapevo che fosse così malato, quindi voglio esprimere tanto affetto per la sua famiglia, sua moglie, i suoi figli e la sua famiglia allargata, e condoglianze agli Stones, sarà un duro colpo per loro perché Charlie era una roccia, e un batterista fantastico, stabile come una roccia. Ti voglio bene Charlie, ti ho sempre voluto bene, bellissima persona”.

Anche il collega alle batterie Ringo Starr non ha potuto non scrivere la sua, postando una foto in sua compagnia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here